Weekend a Castagneto Carducci

E’ nell’epicentro della Costa degli Etruschi che si trova la meta del nostro week end

Vista del Castagneto Carducci

E’ nell’epicentro della Costa degli Etruschi che si trova la meta del nostro week end: Castagneto Carducci. Sulla cima di una dolce collina, questo meraviglioso borgo toscano di origine medioevale si sviluppa intorno al Castello della Gherardesca. E’ davvero un luogo pittoresco che presenta vicoli lastricati, piccoli belvedere che permettono di ammirare sia il Tirreno che la campagna intorno, deliziose piazzette dove di affacciano botteghe artigiane dal sapore antico.

Una visita a Castagneto Carducci deve prevedere una lenta esplorazione nella quale conoscere il Palazzo Pretorio, le chiese di San Lorenzo e del S.S. Crocifisso. In origine il borgo si chiamava Castagneto Marittimo e cambiò nome in omaggio al grande poeta che qui, visse gran parte della sua esistenza e della quale è possibile trovare preziose testimonianze all’interno della sua casa, oggi centro museale.

Castagneto non è solo un bel borgo toscano ma anche fulcro di numerose kermesse che ogni anno vengono realizzate come la Rassegna Enogastronomica Castagneto a tavola; oppure Caleidoscopio; o anche il Festival internazionale della musica, senza dimenticarsi dello sport con il Gran Premio Costa degli Etruschi, una classica del ciclismo professionale a livello mondiale.

A Castagneto Carducci sono evidenti i profumi di questa meravigliosa terra ribattezzata Costa degli Etruschi

Tramonto sulla Costa degli Etruschi in Toscana

A Castagneto Carducci sono evidenti i profumi di questa meravigliosa terra ribattezzata Costa degli Etruschi che si affaccia su di un limpido mare dove troneggiano oasi e parchi protetti e dove si può venire in ogni stagione dell’anno sicuri che ognuna ha il suo incanto.

Nel territorio si trovano ristoranti segnalati dalle più importanti guide ma anche tipiche trattorie ed osterie dove possibile mangiare piatti legati alla tradizione in tutta informalità dove il piatto principale è quasi sempre rappresentato dalla famosa carne chianina, nonché da cacciagione e pesce sempre tutto accompagnato da una eccellente carta dei vini su cui primeggia ovviamente il classico Chianti.

Seppur ci sia l’imbarazzo della scelta, sono due i ristoranti suggeriti a Castagneto e ambedue offrono una tradizionale cucina locale e una splendida vista panoramica: a Piazza del Popolo, il ristorante Belvedere; e in via Gramsci il ristorante Vecchio Frantoio.

Aldo Galvagno

Articoli correlati

Gallipoli, Puglia
Gallipoli
Come perla incastonata in un anel di mare, rifulgi di bellezza.
Alba a Sorrento
Sorrento
Vivere la magia di Sorrento in un week end romantico
Piazza del Campo, Siena
Siena
Siena è famosa in tutto il mondo per la sua bellezza che incanta e per la sua storia che affascina
Paesaggio naif
Valenza
Foto di BORGHY52
Scopri Valenza, la meta preferita per tutti coloro che vogliono trascorrere una giornata tranquilla con la propria anima gemella.
Vista di Adria
Adria
Foto di Wikipedia
Dedica del tempo a te e alla persona amata ad Adria con un week end per due
La Casa sull'Albero - Suite Bleue
Arlena di Castro
Dedicato a chi vuole vivere una esperienza indimenticabile senza rinunciare né al glamour né al comfort.

Cosa mangiare a Livorno Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Panforte
Dolce realizzato con mandorle e un composto di miele e spezie. Lo stampo è rivestito di ostia e, una volta freddo, viene sommerso da una coltre di candido zucchero a velo. (Siena)
guarda
Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Cecina
Torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio extravergine di oliva. Si cuoce in forno a legna, in teglia, e assume con la cottura un vivace colore dorato. (Pi..
guarda
Tortelli di patate
Grandi e di forma quadrata hanno un ripieno molto semplice e gustoso, composto da un impasto di patate lesse passate, parmigiano, noce moscata e sale. (Massa e Carrara)
guarda
Schiaccia alla pala
Grande schiacciata realizzata con la pasta del pane. Di colore giallo intenso e brunito, dopo la cottura viene cosparsa di sale e di olio extravergine di oliva. (Grosseto)
guarda
Buccellato
Dolce nato sulla nobilitazione del pane. Esternamente mostra un colore marrone scuro e lucido. All'interno presenta una pasta dolce e morbida ricca di uva passa e anici. (Lucca)
guarda
Ribollita
Piatto che deriva dalla tipica zuppa di pane raffermo e verdure della Toscana, specialmente cavolo nero e fagioli. (Arezzo)
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK