Weekend a Cavernago

Un'indimenticabile weekend a Cavernago per vedere il suo castello ricco di fascino e mistero

Cavernago Castello di Malpaga

Se vi aggirate per il bel castello di Malpaga e vi sembra di essere stati catapultati indietro nel tempo mentre vedete un elegante giovane dal viso pallido, vestito con abiti del Cinquecento, non vi preoccupatevi: state solo vivendo una esperienza comune a molti prima di voi, ossia quella di incontrare il fantasma di Malpaga. Storia vuole che il maniero, citato una prima volta in un documento del 1383, era risalente ad una precedente struttura dell’anno Mille fondata per difendere la piana del fiume Serio.

Fu verso la metà del XV secolo, oramai in rovina, che venne comprato dal condottiero Bartolomeo Colleoni che lo fece trasformare nel giro di qualche anno nella sua elegante e fortificata dimora. Attualmente in estate, si tiene un palio storico con figuranti in costume che rievocano giochi e tornei ma il castello è soprattutto celebre per via del suo fantasma.

Se vi aggirate per il bel castello di Malpaga vi sembrerà di essere stati catapultati indietro nel tempo mentre vedrete un elegante giovane dal viso pallido aggirarsi al suo interno

Interno del castello di Malpaga

Le voci dicono che si tratta di un nobile del Cinquecento che si innamorò della castellana che sedusse. Ma come spesso avviene, il marito di lei si rese conto della tresca ed uccise il giovane, gettandone il corpo dentro in un pozzo. Alcuni affermano di averlo visto vagare con un elegante vestito scuro di velluto con sbuffi sulle maniche e con una bianca gorgiera che incorniciava un volto pallido con lunghi capelli neri, e giurano di aver notato occhi tanto tristi e dolci come se in perenne ricerca dell’innamorata.

E’ uno spettro che più che timore, incute tenerezza quando passeggia sulla loggia della facciata che pare essere il suo luogo preferito. Ma anche in antichità pareva che il castello fosse noto per la presenza di spiriti, tanto che una figlia del Colleoni disse di aver visto più volte uno spettro femminile. Una visita è sicuramente interessante per tentare di entrare in contatto con un affascinante quanto tetro passato.

Articoli correlati

Uno splendido weekend nel castello di Monteriggioni, alla scoperta del suo castello e del fantasma del traditore
castello di Malgrà
Rivarolo
Rivarolo Canavese con il Castello di Malgrà ed il suo fantasma offre per gli appassionati dei misteri un weekend ricco di leggende da cui..
Alla scoperta dei misteri del Castello di Valsinni e dei suoi terribili misteri
 Chiesa Matrice
Francavilla Fontana
Se volete scoprire il fantasma dei principi Imperiali, dovete recarvi in Puglia, e trascorrere un weekend nel Castello Imperiali di Franca..
Ad Anghiari, territorio a cavallo tra Umbria e Toscana di una bellezza folgorante, venite a trascorrere un'insolito weekend nel misterioso..
Offagna
Offagna
Foto di Offagna
Un borgo tranquillo in collina, dominato da una splendida rocca: scoprite Offagna ed i suoi misteri

Cosa visitare nei dintorni di Cavernago Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Cosa mangiare a Bergamo Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Costoletta alla miil..
Secondo tipico che è realizzato dalla costoletta che viene passata nell'uovo e poi nel pangrattato quindi fritta nel burro.
guarda
Gorgonzola
Formaggio fresco erborinato prodotto con latte di vacca la cui particolarità risiede nelle muffe che ne determinano il sapore che può essere dolce o piccante.
guarda
Panettone
Dolce tipico natalizio con un impasto soffice e ricco dalla forma a cupola che lo rende inconfondibile.
guarda
Polenta taragna
Polenta fatta con farina di grano saraceno e di farina di mais che una volta cotta va aggiunto burro e formaggio.
guarda
Valigini
Fagottini di foglie di verza appena sbollettate con un ripieno di trito di pollo e patate e cotti su un fondo di olio, burro e cipolla con salsa di pomodoro.
guarda
Risotto alla milanese
Classico primo della cucina milanese, il famoso risotto è preparato con l’aggiunta di midollo di bue e zafferano che lo differenziano da tutti gli altri.
guarda
Spongarda
Specialità cremasca variante del "pane dolce". Nell'impasto troviamo miele, nocciole, cedro candito, uva sultanina e spezie.
guarda
Ossobuco alla milanese
Ossibuchi della zampa di vitello infarinati e passati in padella con olio e burro e poi cotti con salsa di pomodoro.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK