Weekend a Fiorenzuola d’Arda

Fiorenzuola d'Arda offre innumerevoli spunti per una splendida gita alla scoperta di scorci paesaggistici di rara bellezza

Vista Frontale Collegiata Fiorenzuola d' Arda

Fiorenzuola d’Arda è una cittadina della provincia di Piacenza  che ha origini antichissime che ci portano fino alla preistoria, nel Medioevo ha avuto poi la sua consacrazione a libero comune, in epoca moderna e dopo il primo conflitto mondiale Fiorenzuola d’Arda venne insignita del titolo di Città e potete vedere ancora oggi la targa che ricorda l’evento sulla facciata del municipio.

Ad oggi questa cittadina Piacentina è un importante centro industriale di livello europeo e ospita centri sperimentali di grande importanza e sedi di associazioni conosciute  che godono della stima di tutta Italia. Fiorenzuola d’Arda è una di quelle città che ti fanno venire voglia di passeggiare e goderti il panorama, è un luogo tranquillo dove passare del tempo per una gita, si può scegliere se visitare le sue chiese o vagare per la città in attesa del primo spettacolo al Teatro Verdi che dopo la ristrutturazione è più florido che mai.

Il municipio di Fiorenzuola è ricavato nella chiesa ( ed ex – convento) di San Giovanni che si trova sull’omonimo piazzale, pensate che è la struttura di uno dei più grandi monasteri della zona. All’interno della struttura potrete visitare anche i centri socio- culturale, l’Auditorium e la biblioteca, la chiesa barocca facente parte del caseggiato è stata completamente restaurata ed è veramente molto bella, al suo interno si tengono manifestazioni culturali e musicali.

Se siete amanti delle strutture religiose amerete anche visitare l’Oratorio della Natività della Beata Vergine Maria, detto anche della “morte”,  un grazioso e raccolto Santuario dell’epoca rinascimentale. La sua struttura invoglia davvero alla visita, l’interno è coperto da una grande cupola ellissoidale, sulla destra della navata troverete la cappella dell’addolorata con i dipinti di Tito Rocca, ai lati della parte centrale ci sono due piccole cappelle ornate da splendide opere pittoriche.

Una particolarità della città di Fiorenzuola d’Arda è anche il cimitero ebraico che è possibile visitare, in questo luogo di culto regnano una quiete ed un silenzio quasi surreali e qua potrete ripercorrere la storia delle antiche famiglie di Fiorenzuola, Finzi, Levi, Fontanella e Foà.

Se siete amanti deglli affrschi e volete concedervi un tuffo nelle bellezze architettoniche e storiche di Fiorenzuola potete visitare Palazzo Bertamini Lucca

Palazzo Bertamini Lucca

La Piazza Molinari è la piazza grande al centro della cittadina e ospita la Collegiata, ha un che di romantico e piacevole anche per scattare qualche bella foto, qua le opere architettoniche e l’edilizia urbana si fondono in un mix davvero particolare, visitarla al tramonto rende ancora tutto più suggestivo. La torre campanaria che svetta su Piazza Molinari ha pianta quadrata ed è anche detta Rocca Centrale, pensate che dove ora vedrete l’orologio nel 1770 era stata dipinta una meridiana da uno dei padri minori osservanti di San Francesco. Una visita meritano sicuramente Palazzo Bertamini Lucca e Palazzo Grossi.

Se siete amanti delle opere teatrali e volete concedervi una pausa dalle bellezze architettoniche e storiche di Fiorenzuola potete godere di uno spettacolo al Teatro Verdi, pensate che è stato chiuso per sessant’anni e dopo un restauro davvero meticoloso ora è riaperto per il pubblico. In questa splendida location Carmen Consoli ha girato il video di Eva Contro Eva.

Se decidete di andare a Fiorenzuola d’Arda durante l’autunno vi troverete nel bel mezzo della Fiera patronale di San Fiorenzo, una fiera chiamata “fredda” proprio perché si tiene ad ottobre, la piazza della città si popola di bancarelle gastronomiche, stand dei negozi e un’area dedicata agli artisti. Se vi viene fame o semplicemente se siete dei turisti in cerca di ghiottonerie merita una sosta la Salsamenteria Borgo Paglia 1865 dove potrete ristorarvi con ottimi vini, accompagnando taglieri di salumi e formaggi e tigelle calde e golose, non dimenticate di chiedere anche un tagliere di mortadella tagliata di fresco e di prepararvi una bella tigella con lardo e composta di cipolle, un abbinamento unico!

Sara Manelli

Articoli correlati

Birori
Birori
Binori, un piccolo paesino Sardo, dove trascorrere un weekend in assoluta tranquillità in mezzo alla natura
Tempio Pausania
Tempio Pausania
Weekend a Tempio Pausania, splendida cittadina situata nel centro della Gallura, un luogo ricco di nuraghi
Orvieto è una città umbra in provincia di Terni ed è un capolavoro arroccato sulla collina con un incantevole Duomo in stile gotico
Alle porte di Pavia, dove vi aspettereste mai, si erge la Certosa di Pavia: rimarrete stupiti e basiti dalla maestosità della Chiesa e da..
Menfi caratterizzata da centinaia di metri di spiagge sabbiose e chiare, con dune che si estendono nell’entroterra vi darà l’impressi..
Lido di Torre Mileto
San Nicandro Garganico
Un weekend a San Nicandro Garganico tra storia e natura

Cosa visitare nei dintorni di Fiorenzuola d’Arda Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Cosa mangiare a Piacenza Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Tagliatelle al ragù
Si deve fare rosolare nel burro la carne di vitello tritata, prosciutto, carota, sedano, cipolla, pomodori e facendo cuocere il sugo che condirà le tagliatelle preparate in casa.
guarda
Prosciutto
Insaccato prodotto dalla coscia del maiale che viene conciata e stagionata in appositi depositi. Il più famoso per la sua dolcezza è quello di Parma.
guarda
Tortellini in brodo
Piatto tipico emiliano e composti da sfoglia ripiena di carne, prosciutto, mortadella, uova, parmigiano e aromi e poi cotti nel brodo.
guarda
Zampone
Prodotto con un impasto di carni suine, avvolto dall'involucro formato dalla zampa di un maiale e dopo averlo lessato si gusta da solo o con lenticchie.
guarda
Lasagne alla bolognese
Famoso in tutto il mondo. Preparato con sfoglia all’uovo rettangolari poste in una pirofila alternando strati di ragù, besciamella e Parmigiano Reggiano grattugiato e cotte al forno.
guarda
Zuppa di anguille
Tipico piatto di Comacchio dove le anguille si preparano con cipolla, odori, pomodori, scorza di limone e aceto.
guarda
Cappellacci
Piatto ferrarese a di base è la zucca. La loro forma ricorda, cappelletti e tortellini e vanno serviti o in brodo o burro e salvia.
guarda
Anolini
Gli anolini parmensi sono un composto di mollica, parmigiano, uova e spezie. Generalmente si servono in brodo.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK