Weekend a Loreto

Weekend nel vero cuore mariano della cristianità

Loreto, Piazza della Basilica

"La Santa Casa di Loreto è il primo Santuario di portata internazionale dedicato alla Vergine e vero cuore mariano della cristianità" questo disse Papa Giovanni Paolo II ed infatti, il Santuario conserva la casa nazaretana della Madonna, comprovato da ricerche storiche ed archeologiche. La dimora di Maria a Nazareth era realizzata per una parte, da una grotta scavata nella roccia che ancor oggi si venera nella basilica dell’Annunciazione di Nazareth; e da una camera in muratura composta da tre pareti di pietre poste a sua chiusura. Nel 1291 quando i crociati furono espulsi dalla Palestina, le pareti in muratura furono trasportate prima in Croazia e nel 1294 a Loreto. Il fatto è testimoniato da dei documenti che comprovano questo fatto. 
Tra le pietre della Santa Casa sono state trovate cinque croci di stoffa colo rosso sicuramente appartenenti a crociati o ad altri cavalieri. La Santa Casa per il materiale non reperibile in zona e per la sua struttura appare un corpo estraneo a quello che erano gli usi di costruzione dei marchigiani di allora e i raffronti fatti con la Grotta di Nazareth hanno dimostrato la contiguità tra i due elementi.

Molti sono stati gli artisti nel corso dei secoli che si sono prodigati ad abbellire il Santuario della Santa Casa di Maria.

Dipinto del Melozzo nella Santa Casa di Loreto

Per i pellegrini di tutto il mondo è il luogo dove meditare il mistero dell’Incarnazione e l’annuncio della Salvezza. Per visitare la Basilica, bisogna considerare circa un’ora e mezza di tempo per vedere i monumentali interni e si suggerisce di noleggiare l’auricolare che spiega cosa si sta visitando.

Anche per la visita del Museo si impiegherà lo stesso tempo per conoscere le ventidue sale dell’Antico Tesoro della Casa dove si ammireranno opere di Raffaello, Lorenzo Lotto, Guercino, Pomarancio, Guercino e Orazio Fontana da Urbino.

Meno di un’ora invece, sarà il tempo necessario per i camminamenti di ronda: un percorso che si sviluppa sulle poderose fortificazioni poste a difesa del Santuario di Loreto contro le incursioni dei turchi.

Aldo Galvagno

Articoli correlati

Santuario della Beata Vergine di Castelmonte
Castelmonte
Foto di Roger Jolly
Sulla cima di Castelmonte sorge il Santuario della Beata Vergine
Sotto il Monte, casa natale di Papa Giovanni XXIII
Sotto il Monte Giovanni ..
Angelo Roncalli rese famoso in tutto il mondo Sotto il Monte il 28 ottobre 1958 quando fu eletto Papa con il nome di Giovanni XXIII.
Santuario di Oropa, Biella
Oropa
ll Santuario di Oropa è il più importante Santuario mariano delle Alpi.
Cascia
Cascia
Foto di Wikipedia
Cascia è un luogo di pellegrinaggio noto per Santa Rita, che ha fedeli sparsi in tutto il mondo
Chiesa di San Pio da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo
San Giovanni Rotondo
A San Giovanni Rotondo Padre Pio volle creare un luogo per curare i tanti ammalati che non avevano mezzi per poterlo fare
Assisi, Umbria
Assisi
Assisi è il luogo simbolo di ogni pellegrinaggio.

Cosa mangiare a Loreto Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Beccute
Tipiche pagnottine di pane dolce a base di farina e decorate con pinoli ed uva sultanina.
guarda
Rana pescatrice e po..
La rana pescatrice o coda di rospo ha un aspetto poco attraente ma le sue carni sono saporite e magre.
guarda
Stoccafisso in potac..
Stoccafisso preparato con una sorta di brasatura cottura della vivanda in un intingolo a base di vino, olio, aglio, odori e pomodoro.
guarda
Brodetto di pesce
Tipica zuppa di pesce che annovera almeno nove/dieci specie che vengono cotte in brodo di pesce e aromi.
guarda
Olive ascolane
Tradizionale piatto marchigiano fatto da olive ripiene di tre tipi di carne differenti unite a Parmigiano Reggiano verdure e aromi e successivamente fritte nell’olio.
guarda
Vincisgrassi
Variante regionale delle lasagne al forno condite con ragù e besciamella dove sono presenti anche rigaglie di pollo,midollo e cervella bovine.
guarda
Casciotta di Urbino
Formaggio prodotto con latte di pecora intero, al quale si unisce latte vaccino le cui forme sono salate a secco oppure con un metodo che alterna immersione in salamoia e salatura.
guarda
Tartufo di Acqualagna
Prezioso per profumare uova al burro, tagliatelle, risotti e insalate. Richiede vini preferibilmente aromatici.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK