Degustazione vini a Palermo

Recensione delle migliori cantine di Palermo dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia

Cantine Duca Di Salaparuta
Cantine Duca Di Salaparuta Spa
Indirizzo: Via Nazionale SS 113, 90014 Casteldaccia, Palermo
Telefono: 091945201
Giorni e orari di apertura: lunedì - venerdì, 9.00 - 17.00 
Giorni e orari visita in cantina: su prenotazione
 
Dal 1824 Duca di Salaparuta segue il progetto del suo fondatore, il principe Giuseppe Alliata che, per primo, iniziò a vinificare in modo innovativo le uve provenienti dalle sue tenute siciliane. In questa azienda vengono prodotti vini di altissimo rango da assaporare in più occasioni, liquorosi, passiti e spumanti da riscoprire come aperitivo o da dessert. Nata nella “fascia del sole”, zona espressione di un delicato rapporto tra microclima, vigna e terreno, Florio è un’Azienda che negli ultimi due secoli ha maturato un’esperienza unica, grazie al rispetto della tradizione, alla cura del dettaglio. La visita guidata alle storiche Cantine Florio inizia dai maestosi tini giganti, otto esemplari unici costruiti alla fine dell'800 e ancora utilizzati per l'affinamento del marsala. Superati i grandi tini si accede direttamente alla Sala Garibaldi, uno spazio ampio che si apre per accogliere il visitatore e da cui è possibile cogliere un primo scorcio delle affascinanti bottaie. La visita in cantina si conclude all'interno dell'Enoteca Florio, uno store avanguardistico e unico in Italia, che accoglie tutti i vini Duca di Salaparuta, Corvo e Florio, oltre ad una selezione di eccellenze dell'artigianato e dei prodotti tipici siciliani.
 

Il punto di forza dell’azienda Alessandro di Camporeale sta nella conduzione perfetta e meticolosa del vigneto: tutte le attività sulla vite sono condotte manualmente

Alessandro Di Camporeale
Alessandro Di Camporeale
Indirizzo: Contrada Mandranova, 90043 Camporeale, Palermo
Telefono: 092437038 / 3806839492
Giorni e orari di apertura: dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 
Giorni e orari visita in cantina: Tutti i giorni, previa prenotazione telefonica
 
È nel piccolo centro agricolo di Camporeale, nell'alto Belice, in provincia di Palermo, alle falde delle colline che sovrastano la pianura di Mandranova, che nasce l' Azienda vitivinicola Alessandro di Camporeale. Tra queste colline immerse nel sole e contraddistinte da un clima mite ma non arido, a 400 metri sul livello del mare, si estendono i 35 ettari di vigneto, su un totale di 50, da cui è possibile scorgere tutti i paesi dell’interland. È in questi terreni argillosi e calcarei, caratterizzati da forti escursioni termiche tra giorno e notte, che l’azienda ha impiantato varietà autoctone, Grillo, Inzolia, Nero d’Avola e Catarratto, e varietà internazionali, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Chardonnay, Merlot, Syrah, Viogner e Sauvignon Blanc. Il punto di forza dell’azienda Alessandro di Camporeale sta nella conduzione perfetta e meticolosa del vigneto: tutte le attività sulla vite sono condotte manualmente. Le tipiche note varietali del vitigno e l’accurata selezione manuale danno vita a un vino di carattere e forte personalità.
 

Il Relais Santa Anastasia e la sua cantina d’eccellenza sono incastonati in un luogo magico, tra lunghi filari di vigneti e con un panorama che si estende fino alle isole Eolie

Abbazia Santa Anastasia
Abbazia Santa Anastasia
Indirizzo: Contrada Santa Anastasia snc, 90013 Castelbuono, Palermo
Telefono: 0921671959 / 3313189777
Giorni e orari di apertura: Tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:00 
Giorni e orari visita in cantina: Ogni giorno su prenotazione dalle 8:30 alle 18:00
 
Ai piedi delle Madonie, sulle colline che dominano Cefalù e a pochi passi da Castelbuono, si trovano il Relais Santa Anastasia e la sua cantina d’eccellenza, incastonati in un luogo magico, tra lunghi filari di vigneti e con un panorama che si estende fino alle isole Eolie. L’uva, da agricoltura biodinamica, viene raccolta a mano nel momento in cui la sua temperatura è più bassa, ovvero all’aurora, quando l’ultimo sole è ormai lontano. I grappoli, raccolti rigorosamente a mano, vengono diraspati e gli acini di uva bianca restano a macerare per 24/48 ore in serbatoi di cemento a bassa temperatura, dopo la pressatura il mosto fermenterà per effetto dei propri lieviti senza l’ausilio di lieviti selezionati, enzimi e chiarificanti. Fra i principali vitigni vi sono: Grillo, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Nero d'Avola, Merlot, Cabernet Sauvignon e Syrah. Oggi l'enoturista può vivere un’esperienza memorabile visitando i luoghi storici ed i siti di produzione dall’uva alla bottiglia. È possibile effettuare visite guidate della cantina e degustazioni tecniche ed amatoriali di avvicinamento al vino. Per i più “esigenti”  lo Chef prepara, in abbinamento ai vini, piatti tipici della cucina siciliana con ingredienti a KM 0 provenienti dalla tenuta dell'azienda.
 

Nel cuore della tenuta agricola, sorge un caratteristico Wine Resort, suggestiva struttura eno-turistica pensata per chi desidera vivere un emozionante soggiorno all’insegna del gusto

Marchesi De Gregorio
Marchesi De Gregorio
Indirizzo: Contrada Sirignano, 90046 Monreale, Palermo 
Telefono: 0912515281 / 3479782640
Giorni e orari di apertura: lunedì-sabato Dalle 9 alle 17 
Giorni e orari visita in cantina: Lunedì-Domenica dalle 10 alle 17 su prenotazione
 
Segnalata tra i percorsi delle Città del Vino, Contrada Sirignano è situata in una zona della Sicilia naturalmente e fortemente vocata alla coltivazione della Vite ed in questo fertile contesto sorge l’antico Baglio di Sirignano dove, sin dal 1730, la famiglia Marchesi de Gregorio coltiva la forte passione per la vite e per l’olivo. Oggi l’azienda segue con grande impegno e dedizione l’intera filiera produttiva: dalla scelta delle varietà fino all’imbottigliamento e alla vendita diretta. La coltivazione dei vigneti e dell’uliveto è ottenuta con metodi rigorosamente biologici. Nel cuore della tenuta agricola, sorge un caratteristico Wine Resort, suggestiva struttura eno-turistica pensata per chi desidera vivere un emozionante soggiorno all’insegna della natura, del relax e dei sapori più autentici della tradizione siciliana. Da quest’anno la cantina apre le sue porte ad un pubblico di appassionati del vino organizzando visite guidate del baglio e dei vigneti, corsi di degustazione vini, degustazioni professionali e non.
 

Articoli correlati

Cattedrale di Palermo
Palermo
Un weekend last minute nel capoluogo siciliano, capolavoro arabo-normanno e culla della cultura del mediterraneo.
guarda
Ristorante L'Ottava Nota
Palermo
Profumi, colori e sensazioni intense si imprimono in modo indelebile sin dalla prima volta che si ha la fortuna di camminare per il centro..
guarda
Pizza con salsiccia a forma di cuore
Palermo
Foto di Tripadvisor
Palermo: non solo storia ed arte barocca, ma anche tanta buona cucina ed una pizza assolutamente da assaggiare
guarda
Palco Rooms & Suites
Palermo
Recensione dei bed and breakfast di Palermo più romantici e ricchi di fascino, ideali per una fuga d'amore del week end.
guarda
L’ospitalità siciliana è proverbiale e se a Palermo decidete di soggiornare all’interno di una sistemazione economica avrete modo di..
guarda
Azienda Agricola Corvezzo
Treviso
Recensione delle migliori cantine di Treviso dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
De Stefani
Venezia
Foto di De Stefani
Recensione delle migliori cantine di Venezia dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Sorrentino
Napoli
Foto di Sorrentino
Recensione delle migliori cantine di Napoli dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia

Cosa mangiare a Palermo Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Caponata
Melanzane ed altre verdure cucinate in padella e ripassate con pinoli, sedano, cipolle, olive e capperi con l’aggiunta di una salsa agrodolce.
guarda
Pasta alla Norma
Gustosa ricetta per condire maccheroni con melanzane fritte, alloro e pomodoro su cui si grattugia pecorino stagionato.
guarda
Sarde a beccafico
Sarde arrotolate intorno ad un composto di pane grattuggiato, uva sultanina, zucchero, sale, pepe ed olio d'oliva, poi cotte al forno.
guarda
Granita e brioche
E’ la colazione tipica dei siciliani, specie nelle zone costiere in estate. Oltre alla frutta c'è la granita di pistacchio, di cacao, di caffè e di mandorla.
guarda
Frutta candita
La storia narra che questo tipico dolce nasce nel convento della Martorana per sostituire i frutti colti dagli alberi con un impasto di farina di mandorle e zucchero .
guarda
Arancini
Salame tritato e riso, il tutto ricoperto da impanatura per le arancine, da assaggiare in tutte le rosticcerie e nei mercati della Sicilia.
guarda
Pasta con le sarde
Sarde, pasta e finocchietto. Primo da mangiare da marzo a settembre quando è possibile la pesca di questo pesce.
guarda
Cannolo Siciliano
I cannoli sono una delle specialità più conosciute della pasticceria dell’isola ed è preparato con una cialda di pasta precedentemente fritta e un ripieno a base di ricotta di pecora..
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK