Dormire a Palermo spendendo poco

L’ospitalità siciliana è proverbiale e se a Palermo decidete di soggiornare all’interno di una sistemazione economica avrete modo di entrare dentro lo spirito di questo popolo caloroso

B&B Palermo Il Giardino Di Ballarò

Entrare nel cuore della vera Sicilia, significa vivere nel centro di Palermo per poter godere delle sue bellezze. L’ospitalità siciliana è proverbiale e se si decide di soggiornare all’interno di un Bed&Breakfast anziché di un classico albergo, si avrà modo di entrare dentro lo spirito di questo popolo caloroso e disponibile. Sin dal primo momento si stabilirà con il padrone di casa una confidenza che rende famigliare la propria permanenza tanto da non sentirsi un cliente ma un vecchio amico in visita. Attraverso la conoscenza del proprietario del Bed&Breakfast, si avrà la possibilità di spostarsi per Palermo seguendo i suoi consigli che sveleranno le parti meno conosciute della città.

Certamente chi non ha mai avuto modo di visitarla, rimarrà estasiato dalle bellezze della Cattedrale dedicato alla Vergine Assunta che presenta stili differenti che si sono coniugati fra di loro in modo armonico; oppure ci si perderà nel fascino della chiesa della Martorana che riassume a se i tratti architettonici di uno stile arabo-normanno. Si proseguiranno le visite alla città andando a vedere la Cappella Palatina, il Palazzo dei Normanni e i pittoreschi mercati presenti come quelli noti di Ballarò e Vucciria, dove colori e profumi, suoni e rumori, saranno allegri compagni di una esplorazione che lascerà profonde sensazioni. Ma forse, la vostra guida, vi indicherà di recarvi a visitare le catacombe conservate nel sotterraneo del Convento dei Cappuccini dove vi stupirete del perfetto stato di conservazione di corpi mummificati grazie al microclima presente all’interno delle grotte.

Mangiare per strada, non è una moda a Palermo ma un vero e proprio gesto abituale

arancini

Mangiare per strada, non è una moda a Palermo ma un vero e proprio gesto abituale. Alla rosticceria La Romanella in via Leopardi, potrete deliziarvi con l'arancina al burro mentre all'Antica Focacceria San Francesco in via Paternostro vi offriranno pani ca' meusa.

In piazza Olivella da A Rarigghia assaporerete la specialità di carni e frattaglie. E se proprio siete dei tipi chic, non potete non recarvi in via Terresanta da Ke Palle per mangiare l'arancina gamberi e pistacchi.

Articoli correlati

Cattedrale di Palermo
Palermo
Un weekend last minute nel capoluogo siciliano, capolavoro arabo-normanno e culla della cultura del mediterraneo.
guarda
Ristorante L'Ottava Nota
Palermo
Profumi, colori e sensazioni intense si imprimono in modo indelebile sin dalla prima volta che si ha la fortuna di camminare per il centro..
guarda
Pizza con salsiccia a forma di cuore
Palermo
Foto di Tripadvisor
Palermo: non solo storia ed arte barocca, ma anche tanta buona cucina ed una pizza assolutamente da assaggiare
guarda
Palco Rooms & Suites
Palermo
Recensione dei bed and breakfast di Palermo più romantici e ricchi di fascino, ideali per una fuga d'amore del week end.
guarda
Cantine Duca Di Salaparuta
Palermo
Recensione delle migliori cantine di Palermo dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
guarda
Bloom B&B
Venezia
Foto di Bloom B&B
Per vivere Venezia come dei veri veneziani e poter godere delle sue magiche atmosfere, scegliere una sistemazione economica è l'ideale

Cosa mangiare a Palermo Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Sarde a beccafico
Sarde arrotolate intorno ad un composto di pane grattuggiato, uva sultanina, zucchero, sale, pepe ed olio d'oliva, poi cotte al forno.
guarda
Granita e brioche
E’ la colazione tipica dei siciliani, specie nelle zone costiere in estate. Oltre alla frutta c'è la granita di pistacchio, di cacao, di caffè e di mandorla.
guarda
Cassata alla Siciliana
La cassata siciliana è il must dei dolci siciliani conosciuto in tutto il mondo. Un vero tripudio per tutti i golosi.
guarda
Caponata
Melanzane ed altre verdure cucinate in padella e ripassate con pinoli, sedano, cipolle, olive e capperi con l’aggiunta di una salsa agrodolce.
guarda
Pasta alla Norma
Gustosa ricetta per condire maccheroni con melanzane fritte, alloro e pomodoro su cui si grattugia pecorino stagionato.
guarda
Cannolo Siciliano
I cannoli sono una delle specialità più conosciute della pasticceria dell’isola ed è preparato con una cialda di pasta precedentemente fritta e un ripieno a base di ricotta di pecora..
guarda
Pasta con le sarde
Sarde, pasta e finocchietto. Primo da mangiare da marzo a settembre quando è possibile la pesca di questo pesce.
guarda
Arancini
Salame tritato e riso, il tutto ricoperto da impanatura per le arancine, da assaggiare in tutte le rosticcerie e nei mercati della Sicilia.
guarda