Degustazione vini a Taranto

Recensione delle migliori cantine di Taranto dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia

Antica Masseria Jorche
Antica Masseria Jorche
Indirizzo: C.da Jorche, 74020 Torricella, Taranto
Telefono: 0999573232/3281839936
Giorni e orari visita in cantina: su prenotazione
 
Poco distante dal mare dodici ettari di terreni particolarmente vocati alla coltivazione della vite che producono uve in quantità molto limitata e di grande qualità, appartengono all'Antica Masseria Jorche. Qui vengono coltivati vitigni, quali:  Primitivo, Negroamaro, Fiano e Bianco d’Alessano. Dalila ed Emanuela Gianfreda, rispettivamente responsabile commerciale ed enologo dell'azienda, riservano un'accoglienza molto calorosa e sono liete di condurvi alla scoperta della storica attività di famiglia, concludendo il giro nella deliziosa sala degustazione. La Masseria include anche un agriturismo  attrezzato per l'accoglienza e la ristorazione.
 

L’Azienda Agricola Vetrère utilizza strumenti, metodi e tecnologie all’avanguardia per la vinificazione

Vetrere
Foto di Vetrere
Vetrere
Indirizzo: SP Monteiasi, 74020 Montemesola, Taranto
Telefono: 3402977870/3394231880
Giorni e orari di apertura: Lunedì-sabato 8.30 - 13.30 
Giorni e orari visita in cantina: Lunedì-sabato 8.30 - 13.30
 
Adagiata sul lembo di terra che dalle pendici della Murgia meridionale arriva al mar Ionio, dove la Puglia diventa il Salento, l’Azienda Agricola Vetrère esprime appieno la sua vocazione enogastronomica. Vetrère utilizza strumenti, metodi e tecnologie all’avanguardia: la vinificazione è condotta in ambienti a temperatura controllata, senza alcun contatto fra le uve raccolte e l’ossigeno. Questa attenzione permette, così, di conservare intatte le proprietà organolettiche del prodotto e di preservarne l’identità profonda. 
Le etichette più importanti prodotte sono: Barone Pazzo, Cre', Laureato, Kemelios e Lago della Pergola. L'azienda partecipa a vari importanti eventi, consultabili nel sito, in cui è possibile effettuare degustazione dei vini e visita guidata della cantina e dei vigneti intorno all'azienda.
 

Una visita alla Cantina Produttori Vini Manduria è un viaggio nel cuore della tradizione del Primitivo di Manduria, che permette di rivivere la storia di un vitigno millenario

Consorzio Produttori Vini Manduria
Consorzio Produttori Vini Manduria
Indirizzo: via Fabio Massimo 19, 74024 Manduria, Taranto 
Telefono: 0999735332
Giorni e orari di apertura: Lunedì-sabato 8.30 - 13.30 , dalle 15:30 alle 19:00 dalle 8:00 alle 19:30 (luglio), dalle 8:00 alle 20:00 (agosto)
Giorni e orari visita in cantina: su prenotazione
 
Il Consorzio Produttori Vini di Manduria dispone di una superficie vitata di oltre 900 ettari che ricadono tutti all’interno della zona del disciplinare della DOC Primitivo di Manduria. Più di metà degli impianti produttivi, infatti, sono adibiti alla coltivazione di questa pregiata varietà di tradizione che, insieme al Negroamaro e alle Malvasie, ha rappresentato nel mondo il nome della enologia della Puglia e del Salento. Una visita alla Cantina Produttori Vini Manduria è un viaggio nel cuore della tradizione del Primitivo di Manduria, un affascinante percorso che permette di rivivere la storia di un vitigno millenario. Il visitatore è accolto dalle maestose ottocentesche volte ‘a stella’ dell’ala più antica della struttura, avvolto tra profumi inebrianti e prosegue poi nelle antiche cisterne ipogee, dove è ubicato il Museo della civiltà del vino Primitivo, con possibilità di acquistare l’intera produzione presso il punto vendita interno alla Cantina.
 

L’attenzione dell’azienda tarantina è focalizzata sulle varietà di vini locali, quali: Primitivo, Negroamaro, Malvasia e Aglianico

Varvaglione Vigne & Vini
Varvaglione Vigne & Vini
Indirizzo: SP 102 - Contrada Santa Lucia snc, 74020 Leporano, Taranto 
Telefono: 099 5315370
Giorni e orari di apertura: Lunedì - Venerdì 9,00-18,00 
Giorni e orari visita in cantina: su prenotazione
 
In questa storica azienda situata a Leporano, nella provincia di Taranto, all’interno del territorio noto con il nome di Salento, esperienza e tradizione hanno trovato nel tempo la piena sinergia attraverso l’impiego della più avanzata tecnologia di vinificazione. L’attenzione dell’azienda tarantina è focalizzata sulle varietà di vini locali, quali: Primitivo, Negroamaro, Malvasia e Aglianico di uva rossa, Verdeca, Falanghina, Malvasia e Fiano di uva bianca. Inoltre, per quanto concerne i vitigni internazionali, l’azienda vitivinicola vinifica lo Chardonnay rispettando le caratteristiche del territorio salentino. Varvaglione Vigne & Vini  rappresenta una delle più antiche e pluripremiate cantine del sud Italia. 
I continui lavori di miglioramento della cantina nuova, realizzata nello stile tradizionale delle masserie locali, consentono una piacevole la visita all'azienda che accoglie gli enoturisti con familiarità e professionalità nella sala destinata alla degustazione e nell'ampia bottaia.
 

Articoli correlati

Maruggio, Taranto, Puglia
Taranto
Weekend relax a pochi passi dalle splendide spiagge di Marina di Lizzano e Campomarino di Maruggio
guarda
MóMó
Taranto
Foto di MóMó
Taranto, la città dei due mari, ha un fascino tutto particolare, le sue architetture narrano di un passato glorioso e le sue atmosfere so..
guarda
Casa Decò
Taranto
Foto di Casa Decò
Recensione dei bed and breakfast di Taranto più romantici e ricchi di fascino, ideali per una fuga d'amore del week end.
guarda
Scegiete i Bed & Breakfast econonomici che si trovano nel centro città e che agevolano le visite a piedi della parte più interessante di..
guarda
D'araprì
Foggia
Foto di D'araprì
Recensione delle migliori cantine di Foggia dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Caruso & Minini S.p.a.
Trapani
Recensione delle migliori cantine di Trapani dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Fattoria Villa Matilde
Caserta
Recensione delle migliori cantine di Caserta dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Recensione delle migliori cantine di Alessandria dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia

Cosa mangiare a Taranto Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Cozze tarantine
Allevate nel mar Piccolo di Taranto non molto grandi ma "piene". Deliziose se gustate "raganate", lessate, pepate, nella zuppa, con gli spaghetti o con il riso.
guarda
Cartellate
Strisce di pasta sfoglia, fritte e ricoperte di miele, zucchero e cannella: una vera golosità.
guarda
Schiuma di mare
Semplice antipasto composto da alici piccole e tenere, sono da gustare crude, con un po’ di limone.
guarda
Scapece
Antico piatto di tradizione marinara a base di pupiddi, piccolissimi pesciolini marinati in aceto, mollica di pane e zafferano.
guarda
Ricci di Savelletri
Ricci di mare da mangiare crudi con succo di limone oppure con pasta saltata aglio olio e peperoncino.
guarda
Pane di Altamura
Preparato con impiego di semole rimacinate di varietà di grano duro coltivato nei territori dei comuni della Murgia, è un pane casareccio DOP cotto esclusivamente nei forni a legna.
guarda
Casseruola di polipe..
Trattasi di un ragù a base di olio, cipolla, vino bianco, salsa, prezzemolo e pepe.
guarda
Orecchiette con cime..
Tipica pasta preparata con semola di grano duro e poi cotta in acqua bollente insieme alle cime di rapa e mantecata con soffritto a base di acciughe sott’olio.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK