Dormire a Mantova spendendo poco

Prenotate un Bed & Breakfast economico in pieno centro storico per visitare a piedi la splendida Mantova e vivrete a pieno la storia che la caratterizza

La residenza Cà delle Erbe

Città leggendaria che sarebbe nata ‘nel mezzo del pantano’ come dice il sommo Dante, allorquando qui si fermò Manto, la figlia di Tiresia fuggita dopo la morte del padre da Tebe. Al di là dei miti e delle fumose origini, Mantova è una incantevole città da vivere e, la soluzione ideale è quella di prenotare un Bed & Breakfast in pieno centro storico, che consenta di visitarla a piedi.

Dal trecentesco Castello di San Giorgio identificato dalle sue quattro torri, al Palazzo Ducale della famiglia Gonzaga; dal rinascimentale Palazzo Sordello al Duomo in stile gotico-romanico, Mantova è un tripudio di arte e storia. E’ sufficiente pensare che il Teatro di Bibiena voluto da Maria Teresa d’Austria fu inaugurato da Mozart giovanetto.

Vivere in un confortevole Bed & Breakfast consente anche di entrare in contatto con la locale realtà e godere dei suggerimenti che il padrone di casa dirà ai suoi clienti e che sono da considerare veri e propri consigli da seguire per conoscere gli aspetti meno turistici di Mantova come, magari, narrarvi della leggenda che investe Longino. Leon Battista Alberti progettò la Basilica di Sant’Andrea verso la fine del quattrocento, nella cui cripta è custodita la reliquia ‘del Preziosissimo Sangue di Cristo’ che fu portata da Gerusalemme a Mantova, proprio dal centurione romano Longino, colui che infilzò il costato di Gesù per accertarne la morte e che finì a Mantova i suoi giorni, venendo martirizzato.

Per lo street food a Mantova, vi suggeriamo di chiedere il gustoso cartoccio con il tradizionale fritto napoletano Da Coracino

 Da Coracino

Non che non sia apprezzato lo street food a Mantova ma si mangia talmente bene che le abitudini tradizionali sono dure a morire. Tuttavia, qualche punto che vende il cibo da strada è presente. Da Coracino, in piazza Ottantesimo Fanteria, tra le tante specialità, vi suggeriamo di chiedere il cartoccio con il tradizionale fritto napoletano.  In Corso della Libertà da Zzino, chiedete invece un tramezzino al prosciutto, uova e maionese: non ve ne pentirete.

Articoli correlati

Castello di San Giorgio, Mantova
Mantova
Foto di Davide Oliva
Dedica del tempo a te e alla tua amata in un week end romantico a Mantova
guarda
Recensioni ed indirizzi dei migliori outlet di Mantova, per tutti coloro che amano fare shopping nel weekend.
guarda
Carlo Govi
Mantova
Foto di Carlo Govi
Mantova con la sua atmosfera unica ed accogliente non può che regalarvi una serata indimenticabile in uno dei suoi ristoranti romantici p..
guarda
Palazzo Castiglioni
Mantova
Recensione dei bed and breakfast di Mantova più romantici e ricchi di fascino, ideali per una fuga d'amore del week end
guarda
Palazzo De Mori
Otranto
Per immergersi dentro una particolare atmosfera che appartiene al passato, risulta ideale riservare un economico Bed & Breakfast nel cuore..
Domus Dotti V
Treviso
Soluzione decisamente più economica rispetto ad un tradizionale albergo è quella di alloggiare in un B&B che permette di vivere Treviso ..

Cosa mangiare a Mantova Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Spongarda
Specialità cremasca variante del "pane dolce". Nell'impasto troviamo miele, nocciole, cedro candito, uva sultanina e spezie.
guarda
Gorgonzola
Formaggio fresco erborinato prodotto con latte di vacca la cui particolarità risiede nelle muffe che ne determinano il sapore che può essere dolce o piccante.
guarda
Polenta taragna
Polenta fatta con farina di grano saraceno e di farina di mais che una volta cotta va aggiunto burro e formaggio.
guarda
Panettone
Dolce tipico natalizio con un impasto soffice e ricco dalla forma a cupola che lo rende inconfondibile.
guarda
Risotto alla milanese
Classico primo della cucina milanese, il famoso risotto è preparato con l’aggiunta di midollo di bue e zafferano che lo differenziano da tutti gli altri.
guarda
Pizzoccheri della Va..
I pizzoccheri alla Valtellinese sono il piatto simbolo della cucina tradizionale Valtellinese e sono realizzati con farina di grano saraceno.
guarda
Ossobuco alla milanese
Ossibuchi della zampa di vitello infarinati e passati in padella con olio e burro e poi cotti con salsa di pomodoro.
guarda
Costoletta alla miil..
Secondo tipico che è realizzato dalla costoletta che viene passata nell'uovo e poi nel pangrattato quindi fritta nel burro.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK