Un Assaggio di Emilia Romagna dalla Costa all'Entroterra

Panorami e attrattive a 360 gradi

Castello di Gradara
Foto di #

La Regione Emilia Romagna offre panorami e attrattive a 360 gradi. È una terra ricca di bellezze naturali e allo stesso tempo interessanti borghi e città d’arte in cui godere del magnifico patrimonio italiano. Castelli, rocche, cinte murarie, palazzi storici e musei sono gli ingredienti che rendono succoso l’entroterra emiliano.

GRADARA
Passioni tragiche e costruzioni medievali sono le caratteristiche che rendono il borgo di Gradara uno dei più suggestivi. Il cammino degli innamorati, il monte delle bugie e il castello in cui vissero la loro controversa passione Paolo e Francesca, sono alcune delle attrattive di questa località.

LORETO
Il celebre Santuario di Loreto è un polo d’attrazione turistico e religioso tra i più noti. Per visitare questo luogo vengono organizzati numerosi pellegrinaggi per rendere omaggio alla Madonna col Bambino. Nei pressi della Basilica si trova anche il Palazzo Apostolico con loggiati bramanteschi di grande bellezza.

MONDAINO
A pochi chilometri da Rimini si trova il borgo di Mondaino, uno dei più belli della Regione. La conservazione degli edifici storici è eccellente a partire dalla splendida Piazza Maggiore dalla forma a semicerchio, in cui ogni anno si tiene il magico Palio del Daino. Anche a Mondaino è presente una bella Rocca Malatestiana che offre l’opportunità di godere anche di un suggestivo panorama sulla vallata circostante. 

MONTEFIORE CONCA
Montefiore Conca offre una delle rocche più originali del territorio. Dalla forma squadrata la fortezza di Montefiore dà l’impressione di essere inespugnabile e indistruttibile. Dalla sua terrazza si può godere dell’immenso panorama sulla costa da Rimini fino a Cattolica.

MONTEGRIDOLFO
Montegridolfo è un vero gioiello del territorio emiliano. A mettere in opera un importante restauro della città fu la stilista di moda Alberta Ferretti ed oggi la località si presenta in condizioni perfette. Da non perdere a Montegridolfo Palazzo Viviani, la Chiesa di San Rocco e il Museo della Linea dei Goti.

TALAMELLO
Una meta interessante del territorio emiliano è Talamello, un piccolo borgo di epoca medievale in cui si possono ammirare le oltre 40 opere del Museo Pinacoteca Gualtieri Lo Splendore del Reale. Di interesse storico culturale il piccolo cimitero alle porte della città che ospita la cella in cui sono presenti piccoli tesori d’arte come gli affreschi di Antonio Alberti da Ferrara ad esempio.

La Repubblica di San Marino è incastonata nella regione Emilia Romagna come una perla.

San Marino, Seconda Torre
Foto di #

SALUDECIO
Saludecio si anima con l’Ottocento festival che ripercorre i momenti storici salienti del territorio. Il castello di Saludecio è un ottimo esempio di conservazione storica, tra le migliori della Regione Emilia Romagna. Da non lasciarsi scappare l’opportunità di visitare Palazzo Albini, la Chiesa Parrocchiale di San Biagio e il Museo di Arte Sacra.

SAN LEO
Il borgo di San Leo è noto per la sua rocca che si inerpica sul colle del paesino. In queste terre si sono avvicendati noti personaggi storici da Dante a Cagliostro, alimentando le leggende e le narrazioni su questo splendido territorio. Da non perdere a San Leo il Museo dedicato alle armi e alle armature di epoca medievale.

SAN MARINO
La Repubblica di San Marino è incastonata nella regione Emilia Romagna come una perla. Una visita in questa città è d’obbligo per quanti si recano sulla Costa Adriatica. A San Marino il tempo è da dedicare ai numerosi musei presenti: quello sulle Torture, delle Armi moderne, delle Auto d’Epoca e delle Curiosità sono solo alcune delle possibilità offerte.

SANT’AGATA FELTRIA
Un altro borgo medievale ricco di storia e cultura è quello di Sant’Agata Feltria. Dominato dalla Rocca Fregoso il paese offre incredibili scorci sull’intera valle del Marecchia. Da vedere assolutamente la suggestiva Chiesa della Beata Vergine delle Grazie e il convento di San Girolamo.

URBINO
A pochi chilometri dalla costa adriatica si trova la città di Urbino, una vera perla del periodo rinascimentale. Sono moltissimi i punti di interesse di questa importante città a partire dal Palazzo Ducale fino al Duomo di stile neoclassico e alla Chiesa gotica di Sant’Agostino.

Dove alloggiare

La nota località costiera di Cattolica si rivela un ottimo punto di appoggio per affrontare un itinerario emiliano alla scoperta del patrimonio culturale presente. Situata sulla costa e ricca di strutture ricettive, Cattolica è il luogo ideale per riposarsi dopo aver visitato le numerose attrattive dell’entroterra emiliano.  Sono a disposizione dei viaggiatori numerosi hotel a Cattolica presso cui soggiornare secondo le proprie esigenze. È possibile trovare interessanti soluzioni per una vacanza emiliana sul sito web "Hotel Gabicce".

Articoli correlati

Il Castello di Gradara di notte
Gradara
Foto di Niki Giada
Il castello di Gradara, con Paolo e Francesca. Rivivete l'incredibile storia d'amore che ha ispirato i versi della Divina Commedia.
guarda
Matrioska Labstore Rimini
Rimini
Matrioska è uno spazio di ricerca, un contenitore per artisti, artigiani e artefici che producono pezzi unici realizzati a mano.
Fiorenzuola d'Arda offre innumerevoli spunti per una splendida gita alla scoperta di scorci paesaggistici di rara bellezza
Birori
Birori
Binori, un piccolo paesino Sardo, dove trascorrere un weekend in assoluta tranquillità in mezzo alla natura
Orvieto è una città umbra in provincia di Terni ed è un capolavoro arroccato sulla collina con un incantevole Duomo in stile gotico
Chiesa di Pienza Italy
Pienza
Week end alla scoperta di Pienza, il piccolo borgo rinascimentale considerato da Papa Pio II la città ideale.

Cosa visitare nei dintorni di Gradara Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Cosa mangiare a Gradara Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Tortellini in brodo
Piatto tipico emiliano e composti da sfoglia ripiena di carne, prosciutto, mortadella, uova, parmigiano e aromi e poi cotti nel brodo.
guarda
Lasagne alla bolognese
Famoso in tutto il mondo. Preparato con sfoglia all’uovo rettangolari poste in una pirofila alternando strati di ragù, besciamella e Parmigiano Reggiano grattugiato e cotte al forno.
guarda
Zampone
Prodotto con un impasto di carni suine, avvolto dall'involucro formato dalla zampa di un maiale e dopo averlo lessato si gusta da solo o con lenticchie.
guarda
Prosciutto
Insaccato prodotto dalla coscia del maiale che viene conciata e stagionata in appositi depositi. Il più famoso per la sua dolcezza è quello di Parma.
guarda
Cappellacci
Piatto ferrarese a di base è la zucca. La loro forma ricorda, cappelletti e tortellini e vanno serviti o in brodo o burro e salvia.
guarda
Anolini
Gli anolini parmensi sono un composto di mollica, parmigiano, uova e spezie. Generalmente si servono in brodo.
guarda
Squacquerone
E’ un formaggio fresco e cremoso di colore bianco caratteristico Romagnolo, oggi diffuso non solo in Emilia Romagna . Si usa metterlo sulle piadine.
guarda
Zuppa di anguille
Tipico piatto di Comacchio dove le anguille si preparano con cipolla, odori, pomodori, scorza di limone e aceto.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK