Weekend a Camaiore

Mare, natura e cultura per un connubio unico di grandi eccellenze: questo è il panorama turistico di Camaiore

La pieve di San Pietro

Arrivare e alloggiare a Camaiore
Potete raggiungere la località turistica in treno: la stazione più vicina, però, è quella di Capezzano Pianore. Data la ricchezza delle zone limitrofe consigliamo, tuttavia, di spostarsi in auto. Imboccate la A11 Firenze-Lucca in direzione Lucca per poi proseguire per Viareggio. Una volta usciti dall'autostrada, seguite le indicazioni per Camaiore. Il comune ha una struttura turistico-ricettiva molto variegata variegata: presenti sul territorio numerosi alberghi e residence oltre che un ampio ventaglio di scelta per quanto concerne le case-vacanza e case in affitto.

Quando visitare Camaiore
Il calendario delle manifesazioni camaioresi è per lo più caratterizzato da eventi di tipo religioso (Processione del Corpus Domini, Festa del Santissimo nome di Gesù, Triennale di Gesù).
Di maggiore respiro in termini culturali è il Palio dei Rioni. Si tratta di una vivace festa tradizionale che si tiene ogni estate durante la quale i vari rioni del paese si sfidano con gioia ed entusiasmo a suon di attività sportive e giochi. A fare da cornice al palio, numerosi eventi, quali la Maratonina e l'Elezione di Miss Palio.

Recatevi sul lungomare Pistelli e visitate il lungo pontile di Bellavista Vittoria, incantevole al tramonto

Lido di Camaiore

PRIMO GIORNO
Il territorio di Camaiore è estremamente ampio e variegato: si estende dalle vette delle Alpi Apuane fino al Mar Tirreno ed annovera ben 24 frazioni.
A Camaiore, contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, non ci si va a fare solo dei ricchi bagni di sole sulla spiaggia. La località turistica, infatti, offre anche la possibilità di fare delle indimenticabili escursioni. Numerosi sono gli itinerari per trekking, mountain bike e i sentieri tracciati sulle maestose e bianchissime Alpi Apuane. Vi ritroverete ad attraversare luoghi favolosi intervallati da caratteristici paesini come l'antico borgo di Monteggiori o il grazioso centro urbano di Casoli. Camaiore è in grado di offrire ai suoi visitatori anche un secondo possibile percorso turistico di tipo culturale. Si parte da Pieve di Camaiore, una bellissima chiesa romanica costruita su di un'altra già esistente, risalente all'anno 817 circa, dalla quale la frazione ove essa sorge prende il proprio nome, fino ad arrivare alla chiesa di Badia con le sue tre navate (due delle quali di più recente costruzione).
Se, però, preferite vivere la parte "marina" di Camaiore, potete dedicare tutto il vostro primo giorno i permanenza sul lungomare alle spalle del quale si dipanano numerosissimi negozietti esclusivi. La notte, poi, si anima di nuova vita grazie alle luci e ai suoni dei locali notturni presenti sul territorio.

SECONDO GIORNO
Sfruttate la mattina del secondo giorno per rilassarvi. Gli stabilimenti balneari di Camaiore sono tantissimi e offrono deliziose pietanze a base di pesce e altre prelibatezze del luogo. Se, infine, non lo avete ancora fatto recatevi sul lungomare Pistelli e visitate il lungo pontile di Bellavista Vittoria. Una volta raggiunta la sua estremità, vi sentirete come volteggiare soevemente sul mare, nel dolce e inesorabile infrangersi delle onde. Il pontile è il luogo ideale per chiudere con romanticismo e stile un week end di coppia. Consigliatissimo al tramonto.

Mary Cafissi

Articoli correlati

Atena Lucana
Atena Lucana
Un romantico viaggio nel borgo medievale tra i più antichi d'Italia, ricco di monumenti, chiese e palazzi storici di assoluto interesse.
Positano
Positano
Positano: Il mare di fronte a se, la sabbia umida sotto i piedi, il rumore delle onde ed il cielo stellato, perfetta per un weekend all'in..
Tra Campania e Basilicata il Cilento, un vero angolo di paradiso in terra
Acciaroli, immersa nel verde e con un mare fra i più puliti d'Italia
Ortigia, Siracusa
Siracusa
Foto di julien mrt
Un weekend romantico a Siracusa, immersi nella leggenda di Aretusa
Torgiano
Torgiano
Weekend di puro benessere nella SPA più grande del'Umbria.
Il lago di Nemi
Nemi
Foto di Bl3w
Un weekend nel romantico lago di Nemi, tra natura e cultura
Cervo, Liguria
Cervo
Foto di Paolo
Uno scorcio di mare dall’altura di Cervo, uno dei Borghi più belli d'Italia

Cosa mangiare a Lucca Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Brigidini
Cialde color giallo-arancio molto friabili e abbastanza grandi. Composte da zucchero, farina, uova ed essenza liquida di anice (nelle ricette tradizionali si utilizzano i semi). (Pistoia)
guarda
Biscotti di Prato
Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di pasta ancora caldo.
guarda
Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Tortelli di patate
Grandi e di forma quadrata hanno un ripieno molto semplice e gustoso, composto da un impasto di patate lesse passate, parmigiano, noce moscata e sale. (Massa e Carrara)
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda
Schiaccia alla pala
Grande schiacciata realizzata con la pasta del pane. Di colore giallo intenso e brunito, dopo la cottura viene cosparsa di sale e di olio extravergine di oliva. (Grosseto)
guarda
Cecina
Torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio extravergine di oliva. Si cuoce in forno a legna, in teglia, e assume con la cottura un vivace colore dorato. (Pi..
guarda
Buccellato
Dolce nato sulla nobilitazione del pane. Esternamente mostra un colore marrone scuro e lucido. All'interno presenta una pasta dolce e morbida ricca di uva passa e anici. (Lucca)
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK