Weekend ad Amsterdam

Amsterdam, la meta ideale per un weekend di cultura, relax o semplicemente per provare certe ebbrezze non concesse dappertutto

Amsterdam
Foto di Jim Nix

Città unica, Amsterdam offre molteplici spunti per essere scelta per trascorrere un fine settimana piacevole che può orientarsi verso la cultura, oppure un vero relax, o anche per provare certe ebbrezze che da noi paiono ancora lontane dall’essere effettuate. Per una panoramica veloce per chi viene in questa città per la prima volta, ci siamo chiesti quali punti focali sono da suggerire ed abbiamo preparato una specie di vademecum che tiene conto delle bellezze di questa piccola città, partendo dal presupposto che il centro di divertimento di Amsterdam è racchiuso nelle sue piazze e nei suoi caffè così vitali.

L’ombelico del mondo di Amsterdam è rappresentato da Piazza Dam, a cinque minuti dalla stazione Centrale, risalendo la Damrak oppure ad un quarto d’ora a piedi da Leidseplein e da Rembrandtplein. Piazza Dam risale al Duecento e da sempre è stato il punto dove si è concentrata la vita della città. La piazza presenta una suddivisione causata dal traffico di tram e di veicoli e dal Nationaal Monument che è un obelisco di pietra che onora le vittime del conflitto mondiale da una parte, e dal poderoso Palazzo Reale dall’altro. Fu il Palazzo Reale o Konunklijk Paleis, sede del Municipio mentre oggi è la residenza della Regina quando viene in città. Si distingue da una imponente facciata in stile neoclassico e dalla vicina Nieuwe Kerk, ossia la Chiesa Nuova dove, da metà Ottocento, vengono incoronati tutti i sovrani del regno.

Sempre da quella parte della piazza, oltre a numerosi cafè, negozi ed hotel, rimane il museo delle cere di Madame Tussauds. Sul lato destro del Palazzo Reale, incomincia una via molto affollata e dedicata allo shopping, la Kalverstaat dove si trova uno dei centri commerciali più noti, il Kalvertoren e, sempre sulla stessa arteria, troviamo l’interessante museo storico l’Amsterdams Historisch Museum che trova sede in quello che anticamente era il convento di St. Luciene. Il museo ospita una raccolta permanente che illustra lo sviluppo della città in tutte le sue fasi. Uscendo dal museo e continuando a camminare sulla strada, troviamo la piazzetta Spui e, se è di venerdì oppure di domenica, troviamo un interessante mercatino di libri e di quadri. Dalla piccola piazza, possiamo percorrere una via pedonale che ci conduce –dopo aver attraversato una piccola volta- al Begijnhof, una corte circondata da antichi edifici dove un tempo ci vivevano delle donne devote chiamate ‘beguine’. In questo contesto, troverete una interessante chiesa medioevale e la casa più vecchia della città.

Indimenticabili escursioni fra i tanti pittoreschi canali che attraversano la città e che l’hanno fatta guadagnare il titolo di ‘Venezia del Nord’

canali di Amsterdam

Tornando indietro e ripartendo dal Palazzo Reale ma andando alla sua sinistra, troverete Nieuwendijk, con molti negozi di souvenir, coffeeshops, café, fast food e ristoranti che animano questa via centrale di Amsterdam. Alle spalle del Palazzo invece, sulla   Nieuwezijds Voorburgwal troverete la  Magna Plaza, un centro commerciale che vi sorprenderà così come tutta  la via ricca di locali notturni mentre la parallela ossia la Spuistraat è famosa per essere una strade a luci rosse’ che ospita inoltre  numerosi coffeeshops e smartshops.

Interessante può rivelarsi la visita del Sex Museum che si trova sulla Damrak e che si chiama pomposamente ‘il tempio di Venere’. Sull’angolo tra piazza Dam e la Damrak abbiamo un’altra meta per lo shopping rappresentato dal centro commerciale Bijenkorf.  Attraversata la piazza, la Damrak prende il nome di Rokin che conduce a Muntplein, dove svetta la Munttoren, ultima testimonianza  di quelle che erano le mura medievali di Amsterdam. Dal lato della piazza del Monumento dei Caduti c’è la  Warmoestraat, nota via a Luci Rosse e famosa area gay.
Gli amanti della cultura e dell’arte non resteranno certamente delusi dalla città che, oltre a Van Gogh e ad Anne Frank, annovera oltre trenta musei. Il quartiere più caratteristico risulta essere lo Jordaan, un tempo quartiere popolare e ora fulcro della movida di Amsterdam che è una città che ama il verde e che lo manifesta, oltre che al suo famoso Vondelpark, attraverso molti parchi che risultano essere delle vere e proprio oasi dove tutti possono trovare ristoro.

Il segreto della città è quello di aver mantenuto quasi intatto il fascino che si trova in un semplice villaggio olandese e non certo di averlo scambiato nell’involutiva falsa evoluzione di trasformarsi in metropoli caotica ed anonima. E questo ha provocato il fatto di essere una delle capitali più visitate al mondo dove è possibile trovare anche aree commerciali e vive proprie di una grande città ma, girato l’angolo, di ritrovarsi all’interno di una quieta zona dove riscoprire quanto sia gradevole passeggiare senza fretta ammirando alberati viali, oppure uno dei tanti pittoreschi canali che attraversano la città e che l’hanno fatta guadagnare il titolo di ‘Venezia del Nord’. E se il giorno di questa città appare intenso, speso a consumarsi tra visite di musei, monumenti ed attrazioni turistiche, è durante la notte che incomincia il divertimento dopo aver sorseggiato un aperitivo in uno dei tanti cafè che ci sono in centro. La vita notturna è incredibilmente piena di offerte e tutti possono scegliere quella che maggiormente risulta essere soddisfacente per i propri interessi. Tutto può trasformarsi in una libera ma consapevole trasgressione che va dai coffèshop fino ad arrivare al quartiere a luci rosse, oppure fermarsi in qualche locale per ascoltare un buon brano jazz o scatenarsi fino all’alba in una delle tante discoteche.
Amsterdam, siamo certi, non sarà scoperta solo con un week end ma necessiterà di molte altre visite prima di essere conosciuta come merita.

Articoli correlati

Vondelpark, Amsterdam
romantico
Foto di Jim Nix
Amsterdam è incredibilmente romantica con i suoi tanti canali, le viuzze illuminate a festa ed i simpatici ristoranti che ci invitano a m..
Mulini ad Amsterdam
con bambini
Foto di Antonello
Come stupire i propri figli a spasso per Amsterdam alla scoperta dei suoi mulini a vento e del mercato di fiori galleggiante
KattenKabinet, Amsterdam
insolito
Foto di Chris
Solo ad Amsterdam troverete l'originale museo che omaggia il domestico felino gatto ritratto in poster, dipinti e disegni
 Amsterdam
1 giorno
In una città così ricca di attratative è davvero difficile scegliere cosa visitare in un solo giorno, ma noi di weekenda ci siamo riusc..
Scheepvaartmuseum, Amsterdam
3 giorni
Cosa fare o vedere ad Amsterdam in soli tre giorni senza perdervi il meglio
Rijksmuseum,  Amsterdam
4 giorni
Pochi giorni a disposizione ma tanti spunti interessanti nelle mete da noi proposte
Canali di Amsterdam
5 giorni
Foto di gags9999
Anche in soli 5 giorni rimarrete affascinati dai colori di una città che si specchia sui suoi canali
Palazzo Reale
una settimana
Alla scoperta dei più bei quartieri di Amsterdam in una settimana che non dimenticherete più

Cosa visitare nei dintorni di Amsterdam Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK