Weekend al Parco Naturale del Lago di Candia

Se non siete mai stati al Parco del Lago di Candia, salite sulla Collina di Santo Stefano che domina il centro abitato di Candia e da qui avrete una vista mozzafiato sul lago e le colline circostanti

Parco del Lago di Candia

Il Parco Naturale del Lago di Candia è una grande zona naturale che si trova nel Canavese ed è una delle più importanti zone umide piemontesi. Questo parco è stato il primo parco provinciale italiano che è stato istituito ed p un sito di interesse comunitario nonché una zona a protezione speciale sia per la flora idrofila che per la grande varietà di uccelli che la abita. Il Parco comprende tutta la superficie del Lago di Candia e i comuni di Candia Canavese, Vische e Mazzè la superficie del parco comunque comprende un’infinità di altre zone e canali dove vivono numerose specie di uccelli e una grande varietà di piante anche rare che da sempre fanno parte del territorio. Un buon punto di partenza per conoscere meglio questo parco davvero importante a livello faunistico e botanico è il Centro Visita del Parco del Lago di Candia.

Il Punto di accoglienza si trova nella parte più a nord del parco e qua potete lasciare la macchina per immergervi nella magia della natura, la struttura costeggia uno dei canali alimentati dal lago e qua potrete trovare due piccole costruzioni immerse in un bellissimo giardino dove potrete fare una sosta su panche e tavoli di legno. Tutto è studiato perché la presenza di costruzioni umane non vada a intaccare la purezza della natura, per questo l’utilizzo del legno è predominante qui, inoltre come vedrete l’impatto visivo delle costruzioni è ridotto al minimo qua proprio utilizzando i pergolati con le piante rampicanti ed i tappeti erbosi presenti sui tetti. Ci sono diversi percorsi che potete intraprendere il primo è quello che fa per voi se non siete mai stati al Parco del Lago di Candia e volete averne una visione di insieme, si sale sulla Collina di Santo Stefano che domina il centro abitato di Candia e passeggiando tra i vigneti e i boschi di castagni raggiungerete il punto panoramico che vi offrirà una vista mozzafiato sul lago e sulle colline moreniche che lo circondano.

Non mancate di noleggiare le barche a remi a Candia e fare una gita sulle splendide acque calme del lago

Il Lago di Candia

Proseguendo nel percorso incontrerete tra i boschi la Chiesa di Santo Stefano di epoca romanica, la incontrerete anche al rientro quando passerete sotto il ponte della ferrovia fino ad arrivare al Mulino Bianizzo dove rimarrete estasiati dalla zona delle Fontane, ovvero fonti risorgive che qua sgorgano allegre quasi a volersi far vedere. Io vi consiglio vivamente questo itinerario, intanto vi farete un’idea di come è il parco e di cosa potete scoprire, in più non è troppo impegnativo se non siete abituati a camminare per molti chilometri. C’è anche un itinerario che vi porta a visitare la palude e le sponde del lago ed uno, decisamente divertente, che vi permette di noleggiare le barche a remi a Candia permettendovi di fare una gita sulle acque calme del lago.

Una volta scivolati mollemente sulle acque lacustri sarete immersi nella natura e vedrete numerose specie di uccelli che si avvicinano a voi senza paura, oramai abituati alla presenza dei turisti. Potrete vedere i piccoli appena usciti dai nidi avventurarsi verso il lago per i primi timidi tentativi di passeggiata, oppure gli anatidi alla pesca, non dimentichiamo poi che in primavera troverete numerosi uccelli intenti nel rituale del corteggiamento. Non serve che vi dica che vale davvero la pena dedicare un weekend alla visita del Parco del Lago di Candia, immergersi nella natura, scoprire qualcosa di nuovo ad ogni passo e respirare aria pura vale davvero la pena.

                                                                                                                                                             Sara Manelli

Articoli correlati

I laghi di Avigliana un oasi verde a due passi da Torino
Lecco
Lecco
Lecco è la meta perfetta per tutti coloro che desiderano organizzare un week end di pieno relax in riva al suo incantevole lago
La gentilezza delle colline, la bellezza della natura, la freschezza delle acque di un lago: biodiversità e sapori autentici fanno di Mas..
Il lago di Nemi
Nemi
Foto di Bl3w
Un weekend nel romantico lago di Nemi, tra natura e cultura
Veduta del Lago di Albano da Castel Gandolfo
Castel Gandolfo
Foto di Nextors
Uno tra i più bei borghi italiani che si affaccia sulle sponde del lago di Albano.
Sera di primavera al Lago Albano
Albano Laziale
Weekend romantico in uno dei luoghi più noti dei Castelli Romani

Cosa visitare nei dintorni di Parco Naturale del Lago di Candia Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Cosa mangiare a Torino Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Balote di Seirass
Polpettine dolci fatte con il Seirass una ricotta stagionata saporita che viene conservata nel fieno che le dona un sapore del tutto particolare
guarda
Tartufo bianco di Alba
Il Tartufo bianco di Alba è il tubero più prezioso in assoluto sia dal punto di vista gastronomico che da quello prettamente economico, dati gli elevatissimi costi che può raggiungere.
guarda
Vermut
Il vermut o in francese, vermouth, è un vino liquoroso aromatizzato ideato nel 1786 a Torino e cnosciuto in tutto il mondo.
guarda
Grissini
I grissini sono i celeberrimi filoncini di pasta di pane croccanti e allungati di origine torinese.
guarda
Brasato al Barolo
Il brasato al Barolo è un piatto della tradizione gastronomica Piemontese molto gustoso ma altrettanto laborioso nella preparazione.
guarda
Fricandò
Noce di vitello speziata con i chiodi di garofano, salata e pepata a piacere e poi lasciata macerare in vino bianco e brodo.
guarda
Bagna cauda
La bagna cauda è una preparazione a base di aglio, olio ed acciughe dissalate, il tutto ridotto a salsa mediante una paziente cottura che si mangia intingendovi vari tipi di verdure di ..
guarda
Nocciole di Alba
Nocciola IGP nocciolo coltivata in Piemonte la cui produzione è concentrata nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria è particolarmente indicata per preparazioni dolciarie.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK