Weekend allo Zoo di Parigi

Un fine settimana unico ed irripetibile per voi e per i vostri bambini

Giraffe dello Zoo di Parigi

Un fine settimana passato a Parigi con il vostro bambino potrebbe anche supporre una visita allo zoo della città in quanto, dopo monumenti e musei, è giusto dare anche spazio alle esigenze di vostro figlio. Magari lo avete già portato a Disneyland Paris la scorsa volta che siete venuti (e vi dovete ancora recuperare dalla fatica!), per cui decidete di portarlo fuori città per vedere il nuovissimo zoo che ora si chiama Parc Zoologique de Paris  e rimane Croisement Avenue  Daumesnil et de la route de la ceinture du Lac Paris 12, ossia Vincennes.

Lo zoo ha riaperto i battenti davvero da pochissimo dopo essere stato chiuso per nove anni consumati per lavori di ristrutturazione che hanno radicalmente cambiato l’aspetto di questo spazio dedicato agli animali, ma anche la filosofia con la quale si è voluto realizzare non più un agglomerato di lager dove tenere gli animali in triste esposizione, ma un luogo dove si è cercato di rispettare le loro esigenze e particolarità.

Non ci sono sbarre al Parc Zoologique, piuttosto dei biotopi dove gli abitanti sono integrati con elementi naturali nei quali convivono e dove sono rispettati gli elementi naturali propri della specie dove sono rispettate le condizioni climatiche a loro più adatte.

Allo Zoo di Parigi sono presenti oltre 180 diverse specie di animali: un weekend istruttivo oltre che divertente

Un lemure dello Zoo di Parigi

Il parco si propone di essere una esperienza unica ed irripetibile ed il primo in Europa dove si sia sposato un concetto innovativo. Il visitatore potrà qui percorrere l’attraversamento di cinque regioni naturali: la pianura del Sahel-Sudan, l’Europa, la Patagonia, gli ambienti dei tropici della Guyana e del Madagascar. Ambientazioni che sono stati realizzati non solo per fini scenografici ma proprio con l’intento di ospitare senza forzature, gli animali che vi vivono. Quindi, il visitatore, avrà l’idea di vedere gli esemplari animali inseriti in un contesto originario e potrà apprendere il rispetto per la natura.

Il progetto è costato circa centottanta milioni di euro e oggi annovera oltre 180 specie animali suddivise in 74 uccelli e 42 mammiferi che vivono in cinque biosfere che ospitano sedici habitat naturali.

Lo zoo del secolo, così è stato definito, si espande per oltre quattro chilometri di sentieri che vagano attraverso una lussureggiante e ricca vegetazione dove l’uso di recinzioni è stato limitato al massimo e spesso sostituito da innovative strutture che valorizzano il rapporto tra visitatori ed animali.

Aperto tutto l’anno da metà ottobre a metà marzo osserva un orario di apertura dalle 10 di mattina alle cinque del pomeriggio; mentre per il restante periodo si parte dalla mattina alle 10 fino alle sei del pomeriggio: orario questo che si prolunga durante i week end dalle 9,30 fino alle 19,30.

L’idea è quella di offrire il parco non tanto come attrazione quanto come luogo dedicato alla diffusione dei valori naturalistici abbinati alle conoscenze scientifiche atte a farci capire gli animali e le loro abitudini.

Articoli correlati

Hotel Citadines Louvre Paris
hotel per il weekend
I criteri per non sbagliare nella scelta dell'hotel a Parigi
Suite del Park Hyatt Paris-Vendome
da sogno
Una lista di hotel indimenticabili per coloro che davvero non badano a spese
Hotel La Manufacture
hotel economici
I migliori hotel di Parigi a buon prezzo consigliati da noi
Un falafel nel quartiere parigino di St Michel di Parigi
low cost
Foto di Kiwifraiz
E’ possibile trascorrere un week end low cost a Parigi, spendendo pochissimo?
Museo del Louvre. Parigi
10 cose da vedere
Foto di Problemkind
La classifica delle prime dieci cose da vedere a Parigi che possono essere considerate imperdibili
NoLita Ristorante e Enoteca
ristoranti italiani
Non potete fare a meno della cucina italiana anche quando siete all'estero? Ecco una lista dei migliori ristoranti italiani di Parigi.
Place du Tertre
cose da NON fare
Alcuni consigli su cosa è meglio evitare quando vi trovare a Parigi
Veduta di Parigi dal Montparnasse
senza code ai musei
Foto di Eric Schaeff
Vedere Parigi in un weekend? Ecco come è possibile saltare le file davanti ai monumenti più interessanti.

Cosa visitare nei dintorni di Parigi Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK