Weekend nell'arcipelago della Maddalena

Perla della Sardegna, l’arcipelago de La Maddalena ha origini risalenti al neolitico ed offre incantevoli spiagge di finissima sabbia dorata

La Maddalena

Perla della Sardegna, l’arcipelago de La Maddalena ha origini risalenti al neolitico e da allora frequentato da commercianti e navigatori che identificavano, il vicino Capo d’Orso, come la terra dei Lestrigoni citata da Omero. Per Plinio il Vecchio, le isole erano covo di pirati mentre, nel medioevo fu vissuto da eremiti e religiosi che la abbandonarono fino al XVI secolo quando si cominciò a popolare. Con l’annessione al Regno Sabaudo, La Maddalena ospitò comunità di pescatori e di pastori che iniziarono a coniare una singolare lingua miscelando il còrso con il gallurese.

Da quanto nel 1803 l’arcipelago ospitò la flotta inglese di Nelson, assunse il ruolo di piazzaforte militare che mantenne fino al 2008 quando l’allora base USA lasciò per sempre quel luogo. L’unica cittadina abitata presenta un’architettura che fa da cornice ad una selvaggia natura che si evidenzia in un caleidoscopico regno di isole e isolotti che compongono il Parco Marino con spiagge di finissima sabbia con sfumature che vanno dal dorato al rosa intenso, che si tuffano in trasparenti acque dai ricchi e colorati fondali pieni di pesci e di reperti archeologici. Le spiagge più significative le troviamo nella parte settentrionale dell’isola e sono raggiungibili attraverso una strada panoramica fino al bivio che conduce alla Bassa Trinità da dove si prende una sterrata che porta al mare. 

Chi avrà modo di trascorrere una vacanza a La Maddalena, potrà star certo di ritornare rilassato e conservando nella memoria, luoghi incantevoli

Cavalieri

La prima spiaggia che appare è quella del ‘Morto’ che è caratterizzata da sabbia bianca e sottile e da un mare cristallino e trasparente. Proseguendo sulla destra si incontreranno delle piccole baie circondate da scogli misti a sabbia. Situata sulla costa nord, una delle spiagge più belle e grandi è quella della ‘Bassa Trinita’ composta da dune di sabbia bianca e fine, rotte da ginepri arroccati sugli scogli che precipitano dentro l’acqua trasparente.

Ma altre sono interessanti mete di bagnanti: la spiaggia di Carlotto, riparata dal vento; la spiaggia del Cardellino, ideale per la famiglie per via del basso fondale trasparente; Cala Lunga, particolare per le sue acque color smeraldo; la frequentata spiaggia di Spalmatore, riparata dai venti e che presenta sabbia chiara circondata da una folta macchia mediterranea. Chi avrà modo di trascorrere una vacanza a La Maddalena, potrà star certo di ritornare rilassato e conservando nella memoria, luoghi incantevoli.

Articoli correlati

 Lipari
Lipari
Perla del minuscolo arcipelago delle isole Eolie, Lipari è una deliziosa sorpresa per i turisti che rimangono affascinanti dalle tante be..
Isola di Sant'Antioco
Isola di Sant'Antioco
Famosa per le sue numerose ed incantevoli spiagge attrezzate che si alternano a scogliere pittoresche, l’isola offre anche una interessa..
Gaeta
Gaeta
Gaeta è bella da levare il fiato da qualunque parte la si guardi: la maestosità dei suoi castelli e la spiaggia di sabbia bianca e fine ..
Menfi caratterizzata da centinaia di metri di spiagge sabbiose e chiare, con dune che si estendono nell’entroterra vi darà l’impressi..
Stabilimento balneare della spiaggia di Rimini
Bellaria-Igea Marina
Foto di View Apart
La vocazione turistica del nostro Paese è una logica conseguenza delle bellezze del territorio e di quelle storiche ed artistiche che son..
Particolare della Pineta di Pinarella, Cervia
Pinarella
Foto di Shutterstock
Weekend alla scoperta di Pinarella, la piccola frazione di Cervia così amata dai vacanzieri della Riviera Romagnola

Cosa visitare nei dintorni di La Maddalena Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK