Weekend a San Giuliano Milanese

San Giuliano Milanese è il paese perfetto per l'organizzazione di un week end religioso avendo la possibilità di visitare bellissime abbazie

 Piazza Vittoria a San Giuliano Milanese

San Giuliano Milanese è un comune presente nella provincia di Milano e precisamente in Lombardia. Il clima in questo paese è caratterizzato dalla presenza di inverni abbastanza rigidi e caratterizzati da eventi piovosi, i giorni estivi invece sono caratterizzati da sole e caldo persistente e talvolta da afa.

San Giuliano Milanese è il paese perfetto per l'organizzazione di un week end religioso avendo la possibilità di visitare le bellissime abbazie su uno sfondo rurale dove non mancano dei bellissimi aironi, del grano oppure anche dei coloratissimi papaveri. A San Giuliano Milanese sono presenti delle importanti abbazie che hanno da raccontare una storia che iniziò fin nel medioevo, la più nota è quella di Chiaravalle che consiste in un complesso monastico cistercense che si trova all'interno del Parco Agricolo Sud ed anche tra il noto quartiere Vigentino ed anche il quartiere Rogoredo. Essa fu fondata nel secolo XII direttamente da San Bernando da Chiaravalle in stile perfettamente gotico, essa conserva al suo interno il noto affresco “ Cristo davanti a Pilato “. Da ammirare vi è anche la griglia di ferro battuto che anni fa contraddistingueva l'entrata ed anche la parte terminale della cinta muraria che era stata realizzata per poter custodire al suo interno il monastero. E' possibile ammirare anche il piazzale che si trova nei pressi della chiesa che ospita sulla sinistra una chiesa molto piccola che fu dedicata a San Bernando ne 1412 mentre nel 1762, quando venne costruita un'altra chiesa un po' più grande, essa fu modificata e riadattata per esser usata come spezieria. Qui sono possono ammirare gli antichi affreschi di Callisto Piazza mentre in quella più recente si può ammirare l'Incoronazione della Vergine con i Santi Benedetto e Bernardo che risale al 1572. 

Degni di una visita sono gli affreschi gotici, di scuola giottesca, sulla volta del presbiterio della chiesa dell'Abbazia di Viboldone

Abbazia di Viboldone

La chiesa di Chiaravalle presenta una facciata in perfetto stile del '600 che è stata poi restaurata per donare splendore al progetto originario. Essa conserva tutt'ora la tipica forma a capanna ed è possibile ammirare la pietra bianca che fu utilizzata all'epoca mentre, nel portale d'ingresso è possibile ammirare il rilievo scolpito a mano che raffigura San Stefano, Sant'Alberico, San Bernardo e San Roberto, affiancati allo stessa della chiesa che è rappresentato da un postorale e la sua cicogna e mitria. All'interno della chiesa è possibile ammirare il portone che risale al '200, il corpo principale che propone due campate, mentre i bracci del transetto sono composti da due campate. Non passa di certo inosservato il coro ligneo che è stato intagliato da Carlo Garavaglia nel periodo che intercorre tra il 1641 ed il 1645, il noce è stato lavorato in modo del tutto minuzioso per rappresentare la vita di San Bernardo, affiancati dalla presenza di lesene e puttini che sono dislocati in differenti angoli.

Abbiamo parlato della chiesa più nota ma è interessante poter anche visitare la chiesa di Voboldone, la chiesa Mirasole, la chiesa di San Pietro in Gessate, la chiesa di San Lorenzo in Monluè oppure anche Morimondo. Si tratta di bellissimi edifici di vera e propria arte medievale che valorizzano al meglio il paese e che manifestano la vita della città anno dopo anno fin dagli albori.

Giulia Teotto

Articoli correlati

Anagni
Anagni
Un weekend nella splendida e medievale città di Anagni che fù per lungo tempo la residenza e sede papale
Davvero affascinante è poter vedere da alcuni quartieri più a nord di Catanzaro, conosciuta come la “Città tra i due mari”, sia i d..
Alle porte di Pavia, dove vi aspettereste mai, si erge la Certosa di Pavia: rimarrete stupiti e basiti dalla maestosità della Chiesa e da..
Gaeta
Gaeta
Gaeta è bella da levare il fiato da qualunque parte la si guardi: la maestosità dei suoi castelli e la spiaggia di sabbia bianca e fine ..
Fidenza
Fidenza
Foto di Holly Hayes
Fidenza, dimensioni ridotte ma bellezze ed emozioni a misura delle grandi città d’arte
Cesena
Cesena
Foto di ZioWoody
Cesena, la città dei tre Papi e delle mille meraviglie

Cosa mangiare a Milano Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Cassoeula
È un piatto invernale tipico composto da uno stufato di verze e carni di maiale (salsiccia, puntine, piedini e cotica).
guarda
Valigini
Fagottini di foglie di verza appena sbollettate con un ripieno di trito di pollo e patate e cotti su un fondo di olio, burro e cipolla con salsa di pomodoro.
guarda
Risotto alla milanese
Classico primo della cucina milanese, il famoso risotto è preparato con l’aggiunta di midollo di bue e zafferano che lo differenziano da tutti gli altri.
guarda
Polenta taragna
Polenta fatta con farina di grano saraceno e di farina di mais che una volta cotta va aggiunto burro e formaggio.
guarda
Ossobuco alla milanese
Ossibuchi della zampa di vitello infarinati e passati in padella con olio e burro e poi cotti con salsa di pomodoro.
guarda
Spongarda
Specialità cremasca variante del "pane dolce". Nell'impasto troviamo miele, nocciole, cedro candito, uva sultanina e spezie.
guarda
Panettone
Dolce tipico natalizio con un impasto soffice e ricco dalla forma a cupola che lo rende inconfondibile.
guarda
Pizzoccheri della Va..
I pizzoccheri alla Valtellinese sono il piatto simbolo della cucina tradizionale Valtellinese e sono realizzati con farina di grano saraceno.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK