Weekend a Pescia

Piccola, ma tutta da scoprire, Pescia può rivelarsi una meta ideale per chi vuole coniugare cultura e tradizione con un week end piacevole assieme ai propri figli.

Collodi, il paese di Pinocchio, immerso tra gli ulivi
Foto di antieroe.g

Arrivare e alloggiare a Pescia
Sebbene sia dotata di una stazione ferroviaria, sconsigliamo vivamente di raggiungere Pescia con il treno. Questo paese, apparentemente raccolto attorno ad una piazza e disposto lungo le rive di un fiume, si estende, in realtà fino alle colline circostanti. Questi luoghi sono mal serviti dai mezzi pubblici che, invece, coprono maggiormente i centri urbani più grandi.
In auto, uscite o a Chiesina Uzzanese o, meglio ancora, a Montecatini Terme.
Poiché Pescia è una cittadina generalmente molto povera di strutture turistico-ricettive, il nostro consiglio è quello di alloggiare a Montecatini Terme che dista dal centro città solo una ventina di minuti.

Quando visitare Pescia
Dall'esterno non si direbbe, ma Pescia è un paese molto vivace che organizza spesso eventi sia in orari diurni che notturni.
Tra tutti queste piccole manifestazioni (come mercatini dell'antiquariato, sagre e così via), ne annoveriamo due di maggiore importanza:

Pescia Medievale
Il paese si dipinge di colori, suoni e giochi in stile medievale. Adatta anche ai più piccoli, questa festa si svolge generalmente tra fine Marzo e inizi di Aprile.

Palio dei Rioni
Fondato nel lontano 1939 in onore di Santa Dorotea, il Palio dei Rioni vede, per l'appunto, i quattro rioni di Pescia (Ferraia, San Francesco, San Michele e Santa Maria) contendersi la vittoria in un duello... all'ultima freccia scoccata! L'arciere, infatti, fa parte dell'iconografia storica di questo paese. Il palio si tiene nella Piazza Grande di fronte al Comune nel mese di Settembre.

Un itinerario per due giorni indimenticabili

Panorama di Pescia

PRIMO GIORNO
Se siete giunti in città in occasione delle manifestazioni cui sopra, spendete la mattina immersi nelle tradizioni locali. Caso contrario potete sempre lasciare la vostra auto presso il parcheggio del Vecchio Mercato dei Fiori e proseguire a piedi, lungo Via Garibaldi. Imboccando Via Ricasoli e poi Borgo della Vittoria, vi ritroverete proprio in Piazza Mazzini. Nelle vicinanze potrete visitare il bellissimo Duomo di Santa Maria, l'intera Piazza Grande e i vicoli della Ferraia, la parte più antica di Pescia. Per pranzo restate in zona e gustatevi dei menù toscani presso le osterie del posto. Nel pomeriggio, se il tempo è clemente, visitate la Svizzera Pesciatina salendo per Via Dante Alighieri. Da questo percorso potrete raggiungere numerose frazioni, tra cui Medicina e Sorana. Restate in zona per la sera (premunendovi di coprirvi data la notevole escursione termica tipica dell'area pesciatina) e a Sorana ordinate pietanze a base di fagioli, famosi in tutta la Toscana e dal gusto delizioso.

SECONDO GIORNO
La mattina fate contenti i vostri bimbi e recatevi a Collodi che, per chi non è lo sapesse, è una frazione di Pescia!
Collodi non offre solo il parco a tema di Pinocchio, ma anche la splendida Villa Garzoni. Il costo del biglietto è piuttosto elevato e la visita all'interno dei giardini garzoni non richiede molto tempo. Sempre per i vostri bambini, si può anche visitare (all'interno del giardino), la Butterfly House, una struttura dove viene ricreato un ecosistema ideale per le farfalle tropicali. Restate a pranzo a Collodi (c'è un locale, adatto ai più piccoli, che è una ricostruzione della Taverna di Mangiafuoco). Nel pomeriggio, per rilassarvi, tornate a Pescia e percorrete il lungofiume. Il percorso è molto facile, per nulla stancante e si snoda per tutte le campagne del pistoiese fino a raggiungere Fucecchio!

Mary Cafissi

Articoli correlati

Comacchio
Comacchio
Una "piccola Venezia" che sa affascinare, incuriosire e rilassare
Villa Buona, un piccolo villaggio vicino a Pescaglia
Pescaglia
Cullata dalla brezza di tre splendide vallate, Pescaglia è un piccolo gioiello toscano abbracciato dalle ridenti campagne lucchesi e dall..
Chiesa di San Giusto, Procari
Porcari
Foto di Wikipedia
Cartolina tipica della campagna lucchese, Porcari può essere una splendida meta per chi sta cercando un week end rilassato in compagnia d..
Panorama diVilla Basilica
Villa Basilica
Foto di Wikipedia
Nel cuore della campagna lucchese, una cittadina dove la tradizione e il divertimento formano una magnifica osmosi.
Carpi
Carpi
Carpi, una città dal cuore grande come la sua piazza
I monti di Cortina D'Ampezzo
Cortina d'Ampezzo
Foto di Fabio
Divertimento a Cortina d'Ampezzo nei weekend con i bambini e la famiglia.

Cosa mangiare a Pescia Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Panforte
Dolce realizzato con mandorle e un composto di miele e spezie. Lo stampo è rivestito di ostia e, una volta freddo, viene sommerso da una coltre di candido zucchero a velo. (Siena)
guarda
Cecina
Torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio extravergine di oliva. Si cuoce in forno a legna, in teglia, e assume con la cottura un vivace colore dorato. (Pi..
guarda
Tortelli di patate
Grandi e di forma quadrata hanno un ripieno molto semplice e gustoso, composto da un impasto di patate lesse passate, parmigiano, noce moscata e sale. (Massa e Carrara)
guarda
Brigidini
Cialde color giallo-arancio molto friabili e abbastanza grandi. Composte da zucchero, farina, uova ed essenza liquida di anice (nelle ricette tradizionali si utilizzano i semi). (Pistoia)
guarda
Schiaccia alla pala
Grande schiacciata realizzata con la pasta del pane. Di colore giallo intenso e brunito, dopo la cottura viene cosparsa di sale e di olio extravergine di oliva. (Grosseto)
guarda
Buccellato
Dolce nato sulla nobilitazione del pane. Esternamente mostra un colore marrone scuro e lucido. All'interno presenta una pasta dolce e morbida ricca di uva passa e anici. (Lucca)
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda