Weekend a San Martino di Castrozza

Ai piedi delle famose Pale di San Martino sulle Dolomiti e ad un’altezza di 1450 metri sorge San Martino di Castrozza

Passo Rolle, Dolomiti

Ai piedi delle famose Pale di San Martino sulle Dolomiti e ad un’altezza di 1450 metri sorge San Martino di Castrozza che gode di una lunga tradizione turistica iniziata a metà dell’Ottocento. Il paese è meta ideale per tutti coloro che desiderano una vacanza all’insegna dello sport e del divertimento da effettuarsi immersi in uno scenario di rara bellezza dove la scenografia è rappresentata dal Cimon della Pala, dalla Vezzana, dalla Rosetta e dal Sass Maor. Insieme a Passo Rolle con il quale forma il comprensorio, San Martino regala l’emozione del Carosello delle Malghe che può essere raggiunto sia dagli impianti del Ces che da quelli di Tognola e sfruttare 45 chilometri di piste di ottima qualità.

Nella zona di Colverde, a due passi dal centro, la cabinovia serve due tracciati illuminati anche di sera e, per coloro che non sciano, usufruire degli impianti di risalita per raggiungere in pochi minuti l’Altopiano delle Pale, all’interno del Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino, è davvero uno spettacolo da non perdere. Questo tavoliere si trova a 2700 metri di altezza e risulta meta davvero speciale per tutti gli appassionati di sci alpinismo.

San Martino di Castrozza, la meta ideale per un weekend sulla neve

Cimon della Pala, San Martino di Castrozza, Trentino-Alto Adige

Le piste di San Martino di Castrozza e di Passo Rolle sono larghe, ben battute e con neve garantita e offrono un mix di tracciati davvero avvincenti con cambi di pendenza, ripidi muri e tratti veloci. Tra le piste più famose ricordiamo ‘Tognola Uno’: considerata una delle dodici piste più belle di tutte le Dolomiti si snoda per tre chilometri tra i boschi dell’Alpe Tognola. Da provare anche la pista ‘Cima Tognola’ con variazioni di pendenza sicuramente interessanti che si innestano con la ‘Tognola Tre’ per una discesa con mille metri di dislivello e che arriva in paese. I più esperti troveranno pane per i loro denti affrontando la pista ‘Direttissima’, una nera del Carosello delle Malghe che si tuffa dai 2250 metri fino al paese in una delle più tecniche e difficili discese.

Gli sciatori medi potranno divertirsi sulla ‘Colbricon’ una delle rosse più divertenti del Dolomitisuperski; mentre i nottambuli si divertiranno sulla ‘Colverde’ presso gli impianti Colverde-Rosetta che offre due chilometri di pista sempre illuminati a giorno.

Aldo Galvagno

Articoli correlati

Folgarida, Trento
Marilleva
Marilleva nasce negli anni sessanta a seguito dello sviluppo turistico della Val di Sole.
Livigno, Teola
Livigno
Foto di lukw
Livigno vive in un ambiente incontaminato composto da boschi centenari, torrenti purissimi, ampie vallate e pascoli fioriti.
Panorama delle Dolomiti del Brenta da Andalo-Fai della Paganella.
Andalo
Foto di Luca Marini
Immerso nell’oasi naturalistica del Trentino a poca distanza dalla Valle dell’Adige e dal Parco Adamello-Brenta, sorge Andalo.
Aprica
Aprica
Aprica è una località sciistica in provincia di Sondrio situata a cavallo dell’omonimo passo
Madonna di Campiglio Piazza centrale
Madonna di Campiglio
Pensi alla neve e ti viene in mente Madonna di Campiglio, la numero uno tra le località sciistiche italiane.
Folgarida
Folgarida
Folgarida offre piste di ogni grado di difficoltà adatte sia per sciatori che per snowboarders

Cosa mangiare a San Martino di Castrozza Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Crauti
Ottenuti dalla fermentazione del cavolo cappuccio tagliato in strisce sottili, vengono ancora prodotti secondo modalità che non hanno avuto cambiamenti nel tempo.
guarda
Strudel
Dolce a pasta arrotolata o ripiena sua versione più conosciuta è dolce a base di mele, pinoli, uvetta e cannella.
guarda
Speck
Specialità della salumeria sud-tirolese è un prosciutto crudo disossato e affumicato con particolari tecniche che lo insaporiscono con sfumature di vari aromi.
guarda
Puzzone di Moena
Formaggio dal sapore avvolgente e consistenza fondente ha un profumo complesso e persistente il cui sapore tende al dolce tranne nelle forme a lungo stagionate che diventa piccante.
guarda
Canederli
I canederli (Knödel ) sono degli gnocchi piuttosto grossi composti di un impasto a composizione variabile di pane raffermo che possono essere cucinati con brodo o semplicemente con burro..
guarda
Wurstel
Salsicciotti di carne di suino che possono essere degustati lessi con senape e crauti oppure grigliati insaporendoli con qualche salsa speziata.
guarda
Casolet
Divenuto presidio slow food questo formaggio dalla sottile crosta è prodotto soprattutto nelle Val di Non ed esprime aromi di erbe. Va mangiato entro 30 giorni dalla sua produzione.
guarda
Mela DOP della Val d..
Divisa per generi (delicius, golden, renetta) è coltivata soprattutto nella Val di Non che le conferisce un sapore unico.
guarda