Weekend nel Parco del Ticino

Il parco del Ticino, un mix irresistibile di natura, sport, relax e gusto.

Incanti di sottobosco (Borgo San Siro, Parco del Ticino Lombardo, Provincia di Pavia)

Il grande Parco del Ticino costeggia il fiume omonimo e si allarga su due regioni, la Lombardia ed il Piemonte.

Per quel che riguarda la parte del Ticino Lombardo il parco supera i 90.000 ettari di superficie che è divisa in Parco Regionale e Parco Naturale, comprendendo 47 comuni che si trovano sul fiume  tra il Lago Maggiore e il Po.

Il Parco del Ticino piemontese invece si estende solo su una superficie di circa 6500 ettari ed è composto solo da Parco Naturale.

Proprio perché si estende su un’area così vasta il Parco del Ticino ha una biodiversità molto varia, , al suo interno infatti possiamo trovare fiumi e torrenti, boschi e brughiere, zone più umide e zone più secche senza dimenticare la pianura agricola.

Diverse sono le attività alle quali ci possiamo appassionare frequentando il Parco del Ticino , è un luogo adatto per chi ama lo sport e l’avventura, per chi è una buona forchetta, per i bimbi che hanno sempre qualcosa da scoprire, non mancano poi le attrattive per chi ama arte e storia ed ovviamente per chi vuole immergersi nella natura.

Se vogliamo intraprendere un viaggio nel gusto possiamo scegliere tra ben 22 imprese agro-alimentari che aderiscono al progetto, sul nostro cammino possiamo trovare riso, farina di mais e salumi, ma anche orzo e miele, una tappa obbligata è il Forno Cooperativo Ambrosiano di Magenta.

L’azienda Agrituristica Cascina Venesia si trova vicino al Ponte della Becca, produce principalmente cereali e ortaggi ed inoltre alleva animali da cortile.

Azienda agriturustica Cascina Venesia

Per i  bimbi possiamo scegliere se percorrere le piste ciclabili immerse nel verde o visitare  le Agenzie Ambientali del parco o le Fattorie Didattiche dove possono interagire e conoscere anche la realtà campagnola, attraverso una serie di attività che li divertiranno, sarà un pomeriggio indimenticabile!

Gli sportivi affitteranno una bici oppure potranno fare una passeggiata a cavallo (o in carrozza!), c’è anche la possibilità di percorrere il fiume in canoa o in gommone, secondo me però l’esperienza più emozionante è il Volo in Mongolfiera sorvolando tutto il parco, ne vale davvero la pena!

Ovviamente all’interno del parco troviamo dei percorsi già predefiniti per chi volesse fare escursioni in bici o a piedi, ognuno di noi è libero di attraversare il parco come preferisce e ci sono ovviamente delle zone a disposizione di noi visitatori come i Centri Parco e i Punti Parco, ognuna di queste strutture offre oltre ai più basilari servizi anche la possibilità di assistere a conferenze ed eventi, decidere di affittare una bici da quel punto, aree picnic e così via.

La cosa che colpisce di questo parco è che è così vasto ma al suo interno trovano spazio attività estremamente differenti, come il percorso per  non vedenti, con una sua segnaletica particolare in “Braille”, oppure il percorso sensoriale “Un sentiero di percezioni” ideato inizialmente per gli ipo-udenti e non udenti, ma accessibile a tutti ed io lo consiglio.

Il percorso sensoriale vi farà entrare in contatto con la natura in un modo completamente differente, è un esperienza unica nel suo genere perché vi fa entrare nel mondo più silenzioso delle persone che non percepiscono i suoni, ma che sviluppano tutti gli altri sensi così acutamente da percepire il mondo esterno attraverso i profumi e il tatto.

Il Parco del Ticino offre una vastissima scelta di percorsi ed attività, si può visitare in tutti i periodi dell’anno  e ci sono strutture attrezzate come B&B, agriturismi e campeggi che ci accoglieranno se vogliamo fermarci per più giorni.

L’azienda Agrituristica Cascina Venesia è una di quelle strutture che non solo fa da fattoria didattica, ma ci può anche ospitare per un soggiorno, si trova vicino al Ponte della Becca e produce principalmente cereali e ortaggi inoltre alleva animali da cortile.

Non potete perdere la cucina stagionale di questo luogo pieno di pace e così piacevole da vivere anche in famiglia, le porzioni sono abbondanti e ogni volta che ci andrete assaggerete qualcosa di differente perché rispettano la stagionalità dei prodotti, insomma perfetto e tutto da scoprire!

Sara Manelli

Articoli correlati

Castello Miramare, Trieste
Trieste
Foto di Miro on/off
Un week end low cost a Trieste tra musei nautici e non solo
Udine, Piazza San Giacomo
Udine
Foto di pagati
Week end enogastronomico ad Udine.
Le spiegge di Lignano Sabbiadoro
Lignano Sabbiadoro
Foto di Mario
Meta turistica molto ambita per tutti coloro che vogliono trascorrere un bellissimo week end al mare in pieno relax ed anche all'insegna d..
Colline di Cuneo, Langhe
Carrù
Foto di Andrea Campi
Weekend a Carrù immersi deliziati da tradizioni e colazioni letterarie
La Maremma
Maremma
Foto di Dimit®i
Un week end in Maremma è un viaggio tra mare e montagna, tra colori e sapori, tra storia e profumi.
Tramonto su Volterra, Toscana
Volterra
Foto di Riccardo
Weekend nel cuore della Toscana deliziati da gusto e tradizione

Cosa mangiare a Novara Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Pizzoccheri della Va..
I pizzoccheri alla Valtellinese sono il piatto simbolo della cucina tradizionale Valtellinese e sono realizzati con farina di grano saraceno.
guarda
Ossobuco alla milanese
Ossibuchi della zampa di vitello infarinati e passati in padella con olio e burro e poi cotti con salsa di pomodoro.
guarda
Cassoeula
È un piatto invernale tipico composto da uno stufato di verze e carni di maiale (salsiccia, puntine, piedini e cotica).
guarda
Polenta taragna
Polenta fatta con farina di grano saraceno e di farina di mais che una volta cotta va aggiunto burro e formaggio.
guarda
Valigini
Fagottini di foglie di verza appena sbollettate con un ripieno di trito di pollo e patate e cotti su un fondo di olio, burro e cipolla con salsa di pomodoro.
guarda
Risotto alla milanese
Classico primo della cucina milanese, il famoso risotto è preparato con l’aggiunta di midollo di bue e zafferano che lo differenziano da tutti gli altri.
guarda
Gorgonzola
Formaggio fresco erborinato prodotto con latte di vacca la cui particolarità risiede nelle muffe che ne determinano il sapore che può essere dolce o piccante.
guarda
Panettone
Dolce tipico natalizio con un impasto soffice e ricco dalla forma a cupola che lo rende inconfondibile.
guarda