Weekend a Tremezzo

Ai piedi delle montagne e nei pressi del lago di Como si trova Tremezzo, la meta idea per un romantico week end.

Tremezzo vista dal Lago di Como

Ai piedi delle montagne e nei pressi del lago di Como, il paesino di Tremezzo è considerato un luogo ameno per passare una breve vacanza. Oggi Tremezzo è suddiviso in dieci frazioni ma fu un insediamento che si formò in epoca romana e che si sviluppò nella seconda metà del XVII secolo tanto che la cittadina venne contesa dalla ricca Milano e dalla vicina Como.

In quel periodo si ebbe il maggior sviluppo che si nota nella edificazione di importanti palazzi ancor oggi in essere e che furono sede di famiglie che si arricchirono con i commerci ed i traffici.

Tremezzo è famosa soprattutto per le sue ville che hanno ospitato famiglie nobili e ricchi possidenti e che rimangono testimoni di un passato glorioso. Da ammirare per prima è Villa Carlotta, edificata alla fine del XVII secolo dal marchese Clerici e poi acquistata da Giorgione che la fece rimodernare. Incantevole il panorama che si può godere dalla villa e che permette la vista del lago di Como, di Bellagio, del Legnone e delle Grigne. Inserita in un’area di 70 ettari è da visitare il grande giardino all’italiana che si sviluppa all’interno.

Tremezzo è famosa soprattutto per le sue ville che hanno ospitato famiglie nobili e ricchi possidenti e che rimangono testimoni di un passato glorioso.

Villa Carlotta, Tremezzo

Entrando dentro la villa non passano inosservati gli arredi e i dipinti che fanno parte di beni posseduti dalle varie famiglie che l’abitarono anche se la maggior parte furono portate da Giacomo Sommariva nel XIX secolo quando era l’attuale proprietario. Sommariva era un collezionista e fece di Villa Carlotta una sorta di museo arricchito anche di pregevoli opere del Canova.

Nella frazione di Bolvedro si trova Villa La Quiete che merita una visita. Costruita agli inizi del Settecento presenta uno stile neoclassico contaminato da decori barocchi ed annovera un giardino all’italiana di notevole impatto. Qui, durante la proprietà della famiglia Serbelloni, fu ospite Giuseppe Parini per nove anni.

Una interessante passeggiata la si fa prendendo come destinazione la frazione di Rogaro che è ubicata sul pianoro che domina Tremezzo. E’ questo un piccolo borgo all’interno del quale, nella sua parte più antica, si possono ammirare palazzi che risalgono al Seicento e che sono sistemati intorno alla piazza dell’Oratorio di Einsiedeln dov’è custodita una Madonna nera di circa un metro d’altezza caratterizzata dal taglio orientale degli occhi.

Aldo Galvagno

I Borghi più belli d'Italia
Tremezzo, insieme a Zavattarello, Bienno, Cassinetta di Lugagnano, Castellaro Lagusello, Castelponzone, Cornello dei Tasso, Curiglia con Monteviasco, Curtatone Borgo di Grazie, Fortunago, Gradella, Gromo, Lovere, Monte Isola, Morimondo, Pomponesco, Porana, Sabbioneta, San Benedetto Po, Soncino e Tremosine sul Garda, è uno dei Borghi più belli d'Italia della Lombardia.

Articoli correlati

Cernobbio
Cernobbio
Adagiata sulle rive del Lago di Como, Cernobbio è famosa per le sue dimore storiche.
Bellagio e il Lago di Como
Bellagio
Weekend in uno dei luoghi più romantici del lago di Como
Luino
Luino
Foto di hugovk
Week end in una delle più belle cittadine della sponda lombarda del lago Maggiore.
Tramonto a Desenzano del Garda
Desenzano del Garda
Weekend romantico tra piacevoli escursioni dedicate alla scoperta delle bellezze del Garda
Arona
Arona
Arona, la pittoresca località sul Lago Maggiore, è la meta ideale per un week end all'insegna del relax.
Bardolino dopo il tramonto
Bardolino
Weekend romantico nella deliziosa località in riva al lago di Garda
Giardini Botanici di Villa Taranto, Verbania
Verbania
Foto di Irene Grassi
Romantico week end a Verbania, il Giardino sul lago.
Riva del Garda
Riva del Garda
Weekend romantico nella piccola perla Trentina adagiata sul lago di Garda

Cosa mangiare a Como Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Polenta taragna
Polenta fatta con farina di grano saraceno e di farina di mais che una volta cotta va aggiunto burro e formaggio.
guarda
Valigini
Fagottini di foglie di verza appena sbollettate con un ripieno di trito di pollo e patate e cotti su un fondo di olio, burro e cipolla con salsa di pomodoro.
guarda
Spongarda
Specialità cremasca variante del "pane dolce". Nell'impasto troviamo miele, nocciole, cedro candito, uva sultanina e spezie.
guarda
Risotto alla milanese
Classico primo della cucina milanese, il famoso risotto è preparato con l’aggiunta di midollo di bue e zafferano che lo differenziano da tutti gli altri.
guarda
Ossobuco alla milanese
Ossibuchi della zampa di vitello infarinati e passati in padella con olio e burro e poi cotti con salsa di pomodoro.
guarda
Cassoeula
È un piatto invernale tipico composto da uno stufato di verze e carni di maiale (salsiccia, puntine, piedini e cotica).
guarda
Gorgonzola
Formaggio fresco erborinato prodotto con latte di vacca la cui particolarità risiede nelle muffe che ne determinano il sapore che può essere dolce o piccante.
guarda
Costoletta alla miil..
Secondo tipico che è realizzato dalla costoletta che viene passata nell'uovo e poi nel pangrattato quindi fritta nel burro.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK