Cena romantica ad Arezzo

I ristoranti migliori per vivere una magica atmosfera nell'etrusca Arezzo, tra storia e cultura.

Ristorante Mecenate / Villa Cilnia

L’etrusca Arezzo rappresenta perfettamente la coniugazione tra storia e cultura, arte e bellezze del paesaggio, immersa all’interno di una Toscana che lascia senza fiato il turista che la visita. Questa cittadina che conserva gelosamente la testimonianza del suo passato, colpisce per la ricchezza del tessuto urbano che si è conservato in modo quasi perfetto nel centro storico, che offre più di una occasione per vivere un week end all’insegna del romanticismo più poetico. E cosa c’è di meglio che una cena a due in un ristorante dove l’intimità viene accompagnata anche dalla buona cucina e dal buon bere? Noi di weekenda, ci permettiamo di suggerirvi qualche ristorante dove poter vivere una magica atmosfera.

Ristorante Mecenate / Villa Cilnia
Indirizzo: Località Montoncello, 27, Arezzo
Telefono: 0575 365606
Mecenate Restaurant è il ristorante di Villa Cilnia,  sinonimo di cucina toscana rivisitata con ingredienti del territorio di elevata qualità che si fondono grazie all'estro dello Chef  per dar vita a piatti della tradizione arricchiti da un tocco innovativo. Il fascino della sala da pranzo trova la sua massima espressione nel tavolo privé all'interno del salotto, dove il camino storico e un pianoforte a coda rappresentano l’ideale scenografia per indimenticabili cene romantiche. In estate, la terrazza sul vigneto con copertura apribile permette di godere del clima toscano e della natura che circonda l'antica villa.

Proprio dietro la famosa Piazza Grande

La Cisterna Dai Toscanacci

La Cisterna Dai Toscanacci
Indirizzo: Piaggia San Bartolomeo, Arezzo
Telefono: 0575 165 7737
Proprio dietro la famosa Piazza Grande, in pieno centro di Arezzo, questo ristorante si pone come ideale punto per una serata da passare in intimità senza rinunciare alle bontà del luogo. Il locale, ampio e ben arredato, si presta anche ad una cena di coppia e propone specialità di carne e di pesce, con esplicito riferimento alla cucina livornese. Sorprendente la qualità che viene offerta ed il prezzo davvero molto equo che alla fine si paga. Consigliatissimo.

Cena romantica in una residenza d’epoca.

Castello di Valenzano

Castello Di Valenzano
Indirizzo: Loc.Valenzano, 97, 52010 Subbiano, Arezzo
Telefono: 0575 487294
A pochi chilometri dal centro di Arezzo, in località Valenzano a Subbiano, si trova la residenza d’epoca rappresentata dal Castello di Valenzano che propone, oltre alla sistemazione alberghiera, un rinomato ristorante dove respirare una atmosfera del tutto particolare. Sono proposti piatti della tradizione toscana rielaborati dallo chef Simone Brodolone e dal suo staff che assicurano la massima espressione in fatto di gastronomia. Il prezzo può considerarsi equo per la qualità dei piatti serviti e per la stupenda location nella quale si vivrà una serata speciale.

Cucina del territorio e menù di pesce freschissimo.

Ristorante I Tre Bicchieri
Foto di TripAdvisor

Ristorante I Tre Bicchieri
Indirizzo: Piazzetta Sopra i Ponti, 3/5, 52100 Arezzo
Telefono: 0575 26557
Davvero sorprendente questo piccolo ristorante (suggeribile la prenotazione) che offre non solo il meglio della cucina del territorio ma anche un menù di pesce freschissimo preparato dallo chef che è specializzato proprio in questo tipo di alimento. Il prezzo è rapportato alla bontà dei piatti e si attesta a un livello medio di spesa. Chi ci va, ci ritorna.

Articoli correlati

Piazza Grande
Arezzo
Foto di Anguskirk
L’atmosfera che si respira girovagando per le vie del centro storico di Arezzo permette di fare un affascinante salto nel tempo
guarda
Recensioni ed indirizzi dei migliori outlet di Arezzo, per tutti coloro che amano fare shopping nel weekend.
guarda
La Terrazza
Arezzo
Foto di La Terrazza
Recensione dei bed and breakfast di Arezzo più romantici e ricchi di fascino, ideali per una fuga d'amore del week end.
guarda
BiBi – Bed & Breakfast
Arezzo
Dopo una visita al meraviglioso centro di Arezzo, fermatevi a riposare in una comoda sistemazione economica per godere anche di un notevol..
guarda
Locanda Margon
Trento
L'incantevole cornice delle Alpi, un ristorante intimo e romantico e un vino del territorio sono gli ingredienti giusti per una serata a l..
Cala Celeste
Ravenna
Foto di Cala Celeste
Sia in inverno avvolta dalla nebbia che durante la bella stagione quando il sole risplende alto, Ravenna è una cittadina dalle emozioni i..
Ristorante I Fame
Rimini
Rimini non è solo una località di villeggiatura estiva, sa anche regalare momenti di puro romanticismo: scopri i ristoranti migliori del..
Ristorante Ciciulena
Catania
Foto di TripAdvisor
All'ombra del poderoso Etna, una passeggiata romantica, una serata da sogno e un ristorante d'atmosfera.

Cosa mangiare a Arezzo Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Buccellato
Dolce nato sulla nobilitazione del pane. Esternamente mostra un colore marrone scuro e lucido. All'interno presenta una pasta dolce e morbida ricca di uva passa e anici. (Lucca)
guarda
Brigidini
Cialde color giallo-arancio molto friabili e abbastanza grandi. Composte da zucchero, farina, uova ed essenza liquida di anice (nelle ricette tradizionali si utilizzano i semi). (Pistoia)
guarda
Ribollita
Piatto che deriva dalla tipica zuppa di pane raffermo e verdure della Toscana, specialmente cavolo nero e fagioli. (Arezzo)
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda
Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Schiaccia alla pala
Grande schiacciata realizzata con la pasta del pane. Di colore giallo intenso e brunito, dopo la cottura viene cosparsa di sale e di olio extravergine di oliva. (Grosseto)
guarda
Biscotti di Prato
Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di pasta ancora caldo.
guarda
Panforte
Dolce realizzato con mandorle e un composto di miele e spezie. Lo stampo è rivestito di ostia e, una volta freddo, viene sommerso da una coltre di candido zucchero a velo. (Siena)
guarda