Degustazione vini a Grosseto

Recensione delle migliori cantine di Grosseto dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia

Le Mortelle
Foto di Le Mortelle
Le Mortelle
Indirizzo: Località Ampio, 58043 Castiglione Della Pescaia, Grosseto
Telefono: 0564944003
Giorni e orari di apertura: Da Ottobre a Maggio 10-13 da Maggio a Ottobre 10-20 
Giorni e orari visita in cantina: tutti i giorni solo su appuntamento
 
La fattoria Le Mortelle si trova in Maremma, vicino a Castiglione della Pescaia. La cantina è in gran parte interrata, nell’ottica di un impatto ambientale il più ridotto possibile ed è stata costruita usando materiali naturali, sfruttando la termoregolazione delle rocce presenti in profondità nel suolo. La struttura di forma cilindrica a ipogeo si dispone su tre livelli: al suo interno vengono effettuate tutte la varie fasi del ciclo produttivo del vino, dal ricevimento delle uve, alla vinificazione, allo stoccaggio fino all’invecchiamento in barriques nel piano interrato. Le Mortelle comprende 270 ettari di cui 160 piantati a vigneto. I 160 ettari di vigneti sono piantati prevalentemente a Cabernet Sauvignon e Sangiovese oltre a più recenti impianti di varietà a bacca bianca come Vermentino, Ansonica e Viognier. Alla bottega della Fattoria le Mortelle è possibile trovare i vini e i prodotti della tenuta. Sono anche possibili visite e degustazioni.
 

A Roccapesta troverete un'ospitalità attenta e premurosa con la possibilità di effettuare un tour alla scoperta dei Vigneti, della Cantina e dell'Azienda

Az. Agr. Roccapesta
Az. Agr. Roccapesta
Indirizzo: Località Macereto 9, 58054 Scansano, Grosseto
Telefono: 0564599252 / 3471409319
Giorni e orari di apertura: Dal lunedì al venerdì: 8:00-13:00 e 14:00-17:00 
Giorni e orari visita in cantina: Solo su appuntamento.
 
L’azienda si trova a 15 km di distanza da Scansano e dalle Terme di Saturnia. I vigneti dell'azienda, che si estendono su una superficie di quasi 20 ettari, si trovano tutti nel comune di Scansano e sono al confine tra aree di origine vulcanica (monte Amiata) e aree di origine sedimentaria (mar Tirreno). La varietà che più di tutte affascina e che viene coltivata in azienda è il sangiovese. Gli altri vitigni autoctoni che sono stati scelti per completare la personalità dei vini sono ciliegiolo, alicante e pugnitello. Syrah e petit verdot completano le uve disponibili in azienda. La cantina vinicola si divide in ampie zone dedicate alla ricezione e selezione uve, alla fermentazione, all'affinamento in botti di rovere o in vasche di cemento ed, infine, l'affinamento in bottiglia. A Roccapesta troverete un'ospitalità attenta e premurosa e la possibilità di effettuare un tour alla scoperta dei Vigneti, della Cantina e dell'Azienda. Le degustazioni dei vini sono disponibili presso la sala degustazione, prima o dopo un eventuale tour.
 

I vini D.O.C. Parrina vengono prodotti dal 1971 nella cantina in parte recuperata dagli ambienti originali del XIX secolo

Tenuta La Parrina
Tenuta La Parrina
Indirizzo: Bivio di Aurelia Km 46, 58010 Albinia, Grosseto 
Telefono: 0564862626
Giorni e orari di apertura: lunedì - sabato, 8.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 
Giorni e orari visita in cantina: lunedì - venerdì, 9.00 - 13.00 / 15.00 - 18.00
 
Una storica azienda agricola, che si estende ai piedi delle colline della bassa Maremma toscana, al centro delle località turistiche della Costa d'Argento. I vini DOC Parrina vengono prodotti dal 1971 nella cantina in parte recuperata dagli ambienti originali del XIX secolo e ristrutturata da poco. I vigneti sono dislocati su circa 60 ettari di terreno: tra i rossi si annovera il vitigno Sangiovese, uno tra i più diffusi in Italia, il Merlot, il Cabernet Sauvignon, il Petit Verdot, l’Alicante e il Syrah. Tra i bianchi l’Ansonica, re tra i vitigni locali bianchi e divenuto D.O.C con la denominazione di “Ansonica costa dell’Argentario”; il Vermentino, il Sauvignon Blanc, il Trebbiano e lo Chardonnay. La zona di produzione della DOC Parrina ricade nell’ambiente pedecollinare del comune di Orbetello e si estende su due tipi di terreno, uno prevalentemente sabbioso e l’altro argilloso-sabbioso.
 

La profonda esperienza maturata in Chianti Classico e la passione per il Sangiovese contraddistinguono l'azienda Val Delle Rose

Val Delle Rose
Val Delle Rose
Indirizzo: Località Poggio la Mozza, Grosseto
Telefono: 0564409062/3406920885
Giorni e orari di apertura: da Maggio a Ottobre:Mar-Sab 10-19 / da Novembre ad Aprile: Lun-Ven 9-18 
Giorni e orari visita in cantina: Tutti i giorni solo su prenotazione
 
La profonda esperienza maturata in Chianti Classico e la passione per il Sangiovese spingono la famiglia Cecchi a un’altra sfida viticola che sposta il baricentro della produzione aziendale verso la costa toscana, in Maremma per la precisione. Tra le aree principali ad alto sviluppo viticolo, il territorio Morellino di Scansano è quella che si è affermata in modo perentorio, ottenendo la Denominazione di origine controllata e garantita. L’estensione vitata è di circa 1500 ettari ed interessa sei Comuni nella provincia di Grosseto. Le etichette più importanti prodotte sono: Modellino di Scansano DOCG e Litorale - Vermentino Maremma Toscana DOC. Proprio in mezzo ai vigneti di Sangiovese e Vermentino si trovano la cantina e il centro di accoglienza dove è possibile partire alla scoperta della tenuta: il percorso comprende sia un'esperienza in vigna, al giardino aromatico e all'orto, che alla cantina interrata dove quattrocento barrique custodiscono il vino in invecchiamento. I clienti possono visitare le vigne della Parrina per un approfondimento sulla realtà della Tenuta dal punto di vista del Terroir di appartenenza e da quello enologico, terminando la visita con una degustazione dei migliori vini. La visita è rivolta a un pubblico ampio sia di appassionati che di persone semplicemente curiose che desiderano fare una prima esperienza di cultura vitivinicola: prevede la presenza di una guida esperta del territorio e delle pratiche agricole e di cantina.
 

Articoli correlati

Cani al mare
Grosseto
Per le vostre vacanze abbiamo selezionato i migliori hotel di Grosseto in cui sono ammessi i cani e le spiagge più belle della provincia ..
guarda
Il Querciolo
Grosseto
Foto di Il Querciolo
Colline maremmane e paesaggi d'incanto saranno la cornice della vostra cena a lume di candela in uno dei ristoranti romantici più apprez..
guarda
Pitars
Pordenone
Foto di Pitars
Recensione delle migliori cantine di Pordenone dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Bartolucci Gianluca
Ancona
Recensione delle migliori cantine di Ancona dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Alessio Dorigo
Udine
Recensione delle migliori cantine di Udine dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Domodimonti
Ascoli Piceno
Foto di Domodimonti
Recensione delle migliori cantine di Ascoli Piceno dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Baroni Codelli
Gorizia
Recensione delle migliori cantine di Gorizia dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia
Villa Forano
Macerata
Foto di Villa Forano
Recensione delle migliori cantine di Macerata dove poter degustare i vini prodotti e conoscerne la storia

Cosa mangiare a Grosseto Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Panforte
Dolce realizzato con mandorle e un composto di miele e spezie. Lo stampo è rivestito di ostia e, una volta freddo, viene sommerso da una coltre di candido zucchero a velo. (Siena)
guarda
Schiaccia alla pala
Grande schiacciata realizzata con la pasta del pane. Di colore giallo intenso e brunito, dopo la cottura viene cosparsa di sale e di olio extravergine di oliva. (Grosseto)
guarda
Biscotti di Prato
Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di pasta ancora caldo.
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda
Brigidini
Cialde color giallo-arancio molto friabili e abbastanza grandi. Composte da zucchero, farina, uova ed essenza liquida di anice (nelle ricette tradizionali si utilizzano i semi). (Pistoia)
guarda
Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Tortelli di patate
Grandi e di forma quadrata hanno un ripieno molto semplice e gustoso, composto da un impasto di patate lesse passate, parmigiano, noce moscata e sale. (Massa e Carrara)
guarda
Buccellato
Dolce nato sulla nobilitazione del pane. Esternamente mostra un colore marrone scuro e lucido. All'interno presenta una pasta dolce e morbida ricca di uva passa e anici. (Lucca)
guarda