Weekend a Castiglione del Lago

Una Gita sul lago Trasimeno a Castiglione del Lago, per respirare un'aria speciale, gioiosa e piena di serenità

Castiglione del Lago

Il piccolo paese umbro di Castiglione del Lago è decisamente da visitare, si trova nella parte più occidentale dell'Umbria e confina con la provincia di Siena ed Arezzo, e proprio per la sua vicinanza con la Toscana noterete delle deliziose intromissioni gastronomiche in quello che è il già goloso menù umbro.

Originariamente lo sperone di terra sul quale nasce Castiglione del Lago era la quarta isola del lago, all'abbassarsi del livello delle acque e il formarsi della pianura è diventato quello che vediamo ora, un piacevolissimo paese tipico ed arroccato.

Il nome Castiglion deriva dal simbolo della famiglia dominatrice ovvero il Castello del Leone, successivamente poi la popolazione lo trasformò in Castillioni con il passare dei secoli si trasformò poi nel nome odierno. Castiglione del Lago è davvero un paese piacevole da visitare già a partire dal parcheggio della macchina che, se siete fortunati, sarà a bordo lago e quindi potrete godere di un'ottima vista.

Una volta entrati in paese si respira un aria calma e piacevole, i piccoli negozietti tutti uno vicino all'altro vi offriranno degustazioni dei prodotti tipici locali magari accompagnati da un buon bicchiere di birra artigianale. Anche qui è vocata la lavorazione della pelle e potrete trovare ottimi manufatti a prezzi decisamente accessibili.

Camminare per le viuzze di Castiglione del Lago è davvero bello, potete soffermarvi sui piccoli balconi decorati e sempre fioriti e respirare un'aria speciale, gioiosa e piena di serenità, non mancano gli scorci per fare ottime foto e dal belvedere avete una vista fantastica sul Lago Trasimeno. Da visitare assolutamente il Palazzo della Corgna o Palazzo Ducale ovvero la reggia, unica in Umbria, con le sue stupende sale affrescate come la Sala del Trono, e la Sala Maggiore, al piano terra originariamente veniva anche ospitato il "cenacolo Intellettuale”.

Alla Rocca del Leone ci dovete assolutamente andare, la cui caratteristica è la torre rettangolare unica nel suo genere

Rocca del Leone, Castiglione del Lago

Alla Rocca del Leone ci dovete assolutamente andare, la sua caratteristica è la torre rettangolare unica nel suo genere, si collega a Palazzo Ducale con un camminamento pieno di feritoie che nel periodo Medievale servivano a scorgere nemici all'orizzonte. Oggi dalle feritoie potete scorgere lo splendido e calmo lago in tutto il suo splendore che vi infonderà una grande calma e una gran voglia di fare tantissime foto!

Castiglione del Lago è uno dei pochi borghi che è ancora circondato dalle mura intatte con tre porte, Perugina, Fiorentina e SenesePiazza Gramsci è il centro del paese con la sua bella fontana e qui trovate bar e piccoli ristoranti tipici dove potrete rifocillarvi, numerose poi sono le norcinerie e i negozi che vendono legumi a peso che potrete acquistare per fare un’ottima zuppa tornati a casa.

Se non siete ancora stanchi di camminare potete dedicare del tempo ad una bella passeggiata sul lungo lago che si estende per due chilometri, potete anche decidere di stendere un asciugamano o una coperta e prendere il sole, è un luogo piacevole e rilassante dove si respira davvero un’aria vacanziera ed allegra.

Se avete fame e volete mangiare qualcosa avvolti nell’atmosfera medievale del borgo andate alla Locanda Scuola Elementare della Pasta un luogo accogliente con il soffitto a losanghe, dove gustare leccornie di ogni tipo, la cucina è a vista e potete cominciare con un bel tagliere di affettati strepitosi per continuare con un piatto di pasta fresca fatta artigianalmente. La pasta è lavorata sotto i vostri occhi sul bancone, scegliete gli gnocchi con pecorino e pistacchi o la pasta fresca condita al tartufo, ve li ricorderete per sempre!

Sara Manelli

Articoli correlati

Bagheria
Bagheria
Bagheria, un piccolo pittoresco centro abitato in provincia di Palermo, detto anche "la città delle Ville"
Bronte
Bronte
La città di Bronte è immersa nel verde, quasi sospesa nella vegetazione, così da regalare un effetto scenografico davvero fantastico
Castello di Belgioioso
Belgioioso
Un'indimenticabile weekend a Belgioioso per vedere il suo castello delle meraviglie
Meldola
Meldola
Foto di Agu V.
A metà strada tra gli Appennini e la costa c’è Meldola luogo strategico in epoca romana
Argenta
Argenta
Terra, acqua e tradizioni: Argenta offre una splendida occasione per vivere a contatto con la natura
Castel San Pietro Terme
Castel San Pietro Terme
Castel San Pietro Terme è la città del buon vivere

Cosa mangiare a Perugia Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Ciaramicola
Dolce di pasta a forma ciambella rotonda a base di farina, zucchero, latte al quale si aggiunge alchermes.
guarda
Galantina
Gallina disossata ed eviscerata, la cui pelle viene riempita con macinato di pollo e manzo, uova lessate, pepe, formaggio, noce moscata e pistacchi sgusciati e poi cotto in brodo.
guarda
Salsicce di cinghial..
Tipico prodotto norcino dove l’impasto è a base di maiale con l’aggiunta di una buona parte di macinato di cinghiale selvatico.
guarda
Strangozzi al tartufo
Simili alle tagliatelle ma prive di uova e più spesse ma anche più corte vengono impreziosite con scaglie di tartufo nero di Norcia oppure con lo scorzone estivo.
guarda
Cicerchiata
Dolce di pasta di farina, uova, burro e zucchero dal quale si ricavano piccole palline da friggere nell'olio d'oliva. Scolate, vengono disposte a mucchio e ricoperte di miele.
guarda
Prosciutto di Norcia
Tipico della tradizione norcina questo prosciutto, ricavato dalla coscia posteriore del maiale, è caratterizzato dal suo sapore particolarmente sapido.
guarda
Parmigiana di gobbi
Cardo lessato e fritto con farina e uova sbattute e poi a striscioline, disposto a strati in una teglia con besciamella e sugo di pomodoro e cotto al forno.
guarda
Lenticchie di Castel..
Consumate in umido con pomodoro, sono coltivate nella zona di Castelluccio e si caratterizzano per la loro piccola dimensione.
guarda