Weekend a Castiglione d'Orcia

Fine settimana in Toscana tra storia e benessere: a Castiglione d'Orcia e alle Terme San Filippo.

Castiglione d'Orcia

Il piccolo paese di Castiglione d’Orcia, che come ci indica il nome stesso, è situato in Val d’Orcia ed è una piccola bomboniera medievale arroccata su uno dei versanti del Monte Amiata.

Originariamente, nel periodo degli Aldobrandeschi, Castiglione d’Orcia si chiamava Petra e non era ancora possedimento dei Piccolomini prima, e dei Salimbeni poi, che usarono questo paese come base per la loro rivolta contro i senesi.

Castiglione d’Orcia ha due rocche che si guardano l’un l’altra dall’alto dei loro poggi, una, la più famosa, è la Rocca del Tentennano che svetta quasi a tener d’occhio la Val d’Orcia e che ha vissuto le cruente battaglie tra i Salimbeni e la Repubblica di Siena, l’altra è quella Aldobrandesca che si trova proprio sulla sommità di Castiglione d’Orcia.

Durante il vostro giro turistico vi imbatterete nella Piazza il Vecchietta, sede del Comune, dove potrete notare il pozzo centrale in travertino e la pavimentazione stradale in pietre non lavorate.

Come per tutti i paesi della val d’Orcia io vi consiglio di fare una pausa merenda, gustando degli ottimi “crostini toscani” in una delle tante nicchie che troverete sul vostro cammino che vi accoglieranno per rinfrescarvi e soddisfare il vostro palato.

Se decidete di visitare Castiglione d’Orcia non potete esimervi dall’andare nella vicinissima Bagni di San Filippo, nota per le sue acque termali e lo stabilimento che vi accoglierà per dedicarvi ad una pausa di benessere.

Prima di deliziarvi coi trattamenti termali però fermatevi al Fosso Bianco ovvero un torrente immerso nel verde della boscaglia dove confluiscono differenti fonti di acqua calda, questo fenomeno fa si che ci siano delle vere e proprie vasche naturali dove potete immergervi per un bagno rilassante ammirando le formazioni calcaree che vi circondano.

Le Terme di San Filippo hanno origine antichissima che risale ai romani, all’interno dello stabilimento termale è possibile effettuare sia percorsi per patologie mediche delle vie respiratorie e articolari sia abbandonarsi mollemente ai trattamenti della SPA.

Non potete esimervi dall’andare nella vicinissima Bagni di San Filippo, nota per le sue benefiche acque termali.

Bagni San FIlippo
Foto di - n u m b -

Lasciatevi coccolare all’interno dell’idromassaggio in acqua termale poi potete scegliere se regalarvi un peeling che viene fatto con i sedimenti lasciati dalle acque sulfuree, oppure un trattamento con i fanghi termali per il viso o per tutto il corpo.

La scelta è ardua e bisognerebbe provare tutti i trattamenti i massaggi sono irresistibili ed i gesti sapienti di chi si prenderà cura di voi vi farà venir voglia di non andare più via!

Potete decidere di alloggiare anche all’interno dell’hotel delle Terme di San Filippo e godere di un’atmosfera particolare immersi nel parco che circonda la struttura e vi farà sentire fuori dal mondo!

Le stanze di questo hotel sono adorabili, tutte arredate in stile settecentesco, così come la struttura, le camere sono tutte rivolte verso il verde ed è veramente una cura di relax lontano dallo stress di ogni giorno.

Anche il ristorante dell’hotel è ottimo, la pasta è fatta in casa e i secondi di carne seguono la tradizione Toscana, c’è anche la possibilità di richiedere piatti per vegetariani e non manca un vasto assortimento di formaggi provenienti dalle fattorie e dai caseifici dei dintorni.

Sono certa che adorerete passare un weekend tra la storia di Castiglione e le Terme di San Filippo, un irresistibile mix di storia e relax, gastronomia e cultura cibo per la mente e il corpo!

Sara Manelli

Le terme gratuite più belle d'Italia
Le Terme di Bagni San Filippo a Castiglione d'Orcia sono una delle aree termali liberamente fruibili in cui le acque che vi scorrono hanno rinomate proprietà terapeutiche; sono senza dubbio tra le terme grauite più belle d'Italia. Ecco le altre mete che vi suggeriamo: le Terme di San Casciano dei Bagni, le Terme di Saturnia a Manciano, le Terme dell'Isola d'Ischia, Bagnaccio, Piscine Carletti e Bullicame a Viterbo, le Terme di Petriolo tra Monticiano e Civitella Paganico, i Bagni di Bormio a Valdidentro, le Terme di Bagno Vignoni a San Quirico d'Orcia, le Terme della Ficoncella a Civitavecchia, la Grotta delle Ninfe a Cerchiara di Calabria, le Terme di Fordongianus e le Terme Segestane a Castellammare del Golfo.

Articoli correlati

Ariano Irpino
Ariano Irpino
Ariano Irpino è anche nota con il nome di “Città del Tricolle”, per via della sua conformazione. Costruita, appunto, su tre colli
Il Vesuvio e il Golfo di Napoli
Castellamare di Stabia
Foto di Chiara
Castellammare di Stabia rappresenta uno dei simboli dell’antica potenza marittima del mezzogiorno d’Italia.
Contursi Terme (SA), 1979.
Contursi Terme
Relax, salute e benessere. Non esiste miglior modo per definire un weekend trascorso nella cittadina di Contursi Terme, in provincia di Sa..
Colline vicentine
Altavilla Vicentina
Foto di Leonardo
Un week end benessere tra i centri benessere di Altavilla Vicentina
Colline di Gaiole in Chianti
Gaiole in Chianti
Weekend romantico al Castello di Spaltenna a Gaiole in Chianti
Le colline di Macerata
Macerata
Foto di luigi alesi
Goditi un meritato week end benessere a Macerata facendoti coccolare.

Cosa mangiare a Siena Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Buccellato
Dolce nato sulla nobilitazione del pane. Esternamente mostra un colore marrone scuro e lucido. All'interno presenta una pasta dolce e morbida ricca di uva passa e anici. (Lucca)
guarda
Brigidini
Cialde color giallo-arancio molto friabili e abbastanza grandi. Composte da zucchero, farina, uova ed essenza liquida di anice (nelle ricette tradizionali si utilizzano i semi). (Pistoia)
guarda
Biscotti di Prato
Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di pasta ancora caldo.
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda
Panforte
Dolce realizzato con mandorle e un composto di miele e spezie. Lo stampo è rivestito di ostia e, una volta freddo, viene sommerso da una coltre di candido zucchero a velo. (Siena)
guarda
Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Cecina
Torta salata molto bassa, preparata con farina di ceci, acqua, sale e olio extravergine di oliva. Si cuoce in forno a legna, in teglia, e assume con la cottura un vivace colore dorato. (Pi..
guarda
Tortelli di patate
Grandi e di forma quadrata hanno un ripieno molto semplice e gustoso, composto da un impasto di patate lesse passate, parmigiano, noce moscata e sale. (Massa e Carrara)
guarda