Weekend a Follonica

Tra mare e ottimi vini

Golfo di Follonica al tramonto

Follonica è la meta ideale in maremma se volete godervi un po’ di mare, il Golfo di Follonica vi accoglierà con le sue acque calme e le sue spiagge spaziose.

La storia di questa cittadina maremmana si lega sicuramente al Castello Valli, ancora oggi potete visitarne quel che ne resta a nord della città , queste sono le prime tracce della cittadina che si hanno fino al 1834 quando grazie alle fonderie si sviluppò il villaggio.

In quel periodo Follonica inizia a crescere insieme alle fonderie che diventavano sempre più importanti, la città crebbe tanto da essere poi quella che vediamo ora e la sua fonderia più importante , la Leopolda, era la seconda più importante d’Europa.

L’utilizzo dei metalli però risale sicuramente all’epoca etrusca in questa zona e possiamo decidere di esplorare le colline metallifere alla ricerca degli antichi altiforni.

Follonica è una città ricca di richiami alla sua storia legata alle fonderie ma non solo, vi sono numerose chiese davvero interessanti da visitare, una su tutte la Chiesa di San Leopoldo.

San Leopoldo è particolare, non solo è stata costruita in diversi anni dal 1836 e ultimata tra il 1841 e il 1842, ma ha subito diversi restauri fino al 1988, la chiesa è di ispirazione neoclassica e si ricorda per l’utilizzo della ghisa che possiamo vedere per esempio nel pronao, nella balaustra a traforo.

La posizione di Follonica al centro del golfo e proprio davanti all’Isola d’Elba fa si che il mare si calmo e adatto alle vacanze in famiglia, qua vengono turisti sia da Siena che da Arezzo.

Piacevolissimo e romantico è organizzare un pranzo in pineta, a Follonica sono numerose, e riposarsi dal grande caldo delle ore centrali della giornata per poi spostarsi in spiaggia per godere di sole e mare.

Dal 2000 e per tutti gli anni successivi Follonica si è guadagnata la bandiera blu d’Europa per le sue acque e per le infrastrutture, ovviamente questo ha fatto si che il turismo crescesse esponenzialmente.

Se dopo una giornata di mare volete gustare una cena di pesce davvero speciale spostatevi verso Piombino e sedetevi al vostro tavolo proprio sul mare al ristorante Il Pino, gustate ì deliziosi antipasti di mare e ordinate le penne al granchio non ne rimarrete delusi e la location è romantica e piacevole.

Quando decidete di passare un weekend a Follonica io vi consiglio di dedicare una visita a Montalcino

Montalcino - Toscana

Quando decidete di passare un weekend a Follonica io vi consiglio di dedicare una visita a Montalcino, che sicuramente vi delizierà non solo per i suoi  ottimi vini ma anche per la conformazione del suo borgo così piacevole da visitare.

Montalcino si trova su una collina che originariamente era abitata dagli etruschi ed ovviamente grazie alla sua posizione nell’epoca medievale è stato  un importante centro strategico.

Ancora più che per le questioni di guerra Montalcino è sempre stato famoso per l’industria della conceria del cuoio e i prodotti che ne ricavavano erano di ottimi qualità e decisamente rinomati.

Il paese è piacevole da girare a piedi, tra discese e salite incontrerete sul vostro cammino la piazza principale di Montalcino, Piazza del Popolo, con il palazzo comunale detto Palazzo dei Priori dove possiamo ancora vedere i diversi stemmi dei podestà  che avevano governato la cittadina.

Se alzate lo sguardo vedrete la torre medievale facente parte del palazzo e di fianco La Loggia con i suoi archi.

Montalcino è un posto delizioso da visitare, tranquillo sebbene la sua fama vinicola attiri molti turisti, io vi consiglio di aggirarvi senza meta per le sue vie incontrando la Chiesa di Sant’Agostino e la Chiesa della Madonna della Misericordia e di fermarvi poi in una delle numerose enoteche per un aperitivo a base di Brunello e stuzzichini tipici toscani.

La Finocchiona, il salume tipico con i semi di finocchio, e i il crostone toscano accompagnati da un buon bicchiere di vino vi ripagheranno della camminata.

Sara Manelli

Articoli correlati

La Lampada di Aladino
Follonica
Cenare con la splendida vista del Golfo di Follonica nei migliori ristoranti romantici di Follonica
guarda
Santuario Santa Maria De Finibus Terrae Leuca
Santa Maria di Leuca
Weekend a Santa Maria di Leuca tra un tuffo nel blu e ottimo pesce
Sirolo, la spiaggia incontaminata
Sirolo
Foto di Fotoperhobby
Un weekend nel gioiello della Riviera del Conero
Numana
Numana
Foto di Federico
Fine settimana a Numana, tra panorami mozzafiato e spiagge incantevoli.
Mare di Senigallia al tramonto
Senigallia
Senigallia e la Rotonda sul mare
Isola di Salina
Isola di Salina
L'isola di Salina non si limita solo al mare, ma offre anche un interessante e meravigliosa Riserva Naturale fatta di sentieri affogati n..

Cosa visitare nei dintorni di Follonica Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Cosa mangiare a Grosseto Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Panforte
Dolce realizzato con mandorle e un composto di miele e spezie. Lo stampo è rivestito di ostia e, una volta freddo, viene sommerso da una coltre di candido zucchero a velo. (Siena)
guarda
Schiaccia alla pala
Grande schiacciata realizzata con la pasta del pane. Di colore giallo intenso e brunito, dopo la cottura viene cosparsa di sale e di olio extravergine di oliva. (Grosseto)
guarda
Biscotti di Prato
Sono biscotti secchi alle mandorle, ottenuti tagliando a fette il filoncino di pasta ancora caldo.
guarda
Ribollita
Piatto che deriva dalla tipica zuppa di pane raffermo e verdure della Toscana, specialmente cavolo nero e fagioli. (Arezzo)
guarda
Cacciucco
Piatto a base di pesce, composto da diverse qualità di pesce “povero”, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto. (Livorno)
guarda
Tortelli di patate
Grandi e di forma quadrata hanno un ripieno molto semplice e gustoso, composto da un impasto di patate lesse passate, parmigiano, noce moscata e sale. (Massa e Carrara)
guarda
Brigidini
Cialde color giallo-arancio molto friabili e abbastanza grandi. Composte da zucchero, farina, uova ed essenza liquida di anice (nelle ricette tradizionali si utilizzano i semi). (Pistoia)
guarda
Bistecca
Taglio alto di carne di vitellone o di scottona, comprensivo dell'osso, da cuocersi al sangue sulla brace o sulla griglia. (Firenze)
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK