Weekend a Siracusa

Un weekend romantico a Siracusa, immersi nella leggenda di Aretusa

Ortigia, Siracusa
Foto di julien mrt

Un tempo grande città del mondo greco antico, oggi Siracusa è meta di turisti attratti dalle sue mille bellezze. Tra mondo antico, bizantino e barocco, il patrimonio culturale, artistico e paesaggistico della città siciliana le ha fatto conquistare il titolo di Patrimonio dell'umanità conferito dall' UNESCO.

Fare una vacanza a Siracusa significa, quindi, visitare monumenti, siti archeologici, chiese, arte e musei, ma non solo.

La più bella e la più nobile tra le città greche, come la definì Tito Livio, è anche un luogo ideale per un weekend all'insegna dell'amore e del romanticismo.

Per iniziare, potete prenotare una camera al Grand Hotel Minareto, un “Luxury Seaside Resort" premiato con il “Certificate of excellence da Tripadvisor. Affacciato sul mare, l'hotel offre servizi di eccellenza, dal centro benessere, nel quale immergervi con la vostra dolce metà in rilassanti massaggi e trattamenti rigeneranti, alla spiaggia privata. Se non volete badare a spese e regalarvi un'esperienza unica, potete prenotare la suite con Jacuzzi a strapiombo sul mare, con vista panoramica sul Castello Maniace, gioiello monumentale di Ortigia.

Proprio Ortigia sarà la vostra prossima tappa, una piccola isola che rappresenta la parte antica della città di Siracusa. Circondata dal mare e collegata al resto della città da un ponte, Ortigia è un luogo suggestivo, soprattutto di notte, quando le luci delle strade e dei palazzi storici si riflettono nelle acque del porticciolo. Una passeggiata al chiaro di luna accanto al mare è un classico, e Ortigia è lo scenario perfetto per imprimerlo a fuoco nella mente.

Dopo cena, fate due passi e raggiungente un'altra tappa obbligata per due innamorati, ovvero la Fonte Aretusa, simbolo dalla leggenda della ninfa che le da il nome.

Fonte Aretusa, Ortigia, Siracusa
Foto di Nathan Wind

Una cena romantica che si rispetti non può che essere consumata in un Bistrot dal sapore parigino, dove l'amore per il cibo la fa da padrone. Ottimo è “Le Vin de L'assassin Bistrot, un ristorante piccolo, semplice, con personale molto cortese e cibo eccellente, a metà tra la tradizione siciliana, molto ricca dal punto di vista gastronomico, e quella francese.

Dopo cena, fate due passi e raggiungente un'altra tappa obbligata per due innamorati, ovvero la Fonte Aretusa, simbolo dalla leggenda della ninfa che le da il nome.

Aretusa è un personaggio della mitologia greca che, con la sua bellezza, fece innamorare il dio Alfeo, figlio del dio Oceano, che rimase folgorato ammirandola mentre faceva il bagno nuda. Aretusa, però, fuggì dalle sue attenzioni, rifugiandosi proprio sull'isola di Ortigia, dove la dea Artemide la tramutò in una fonte. Questo gesto gettò Alfeo nella disperazione, così Zeus, commosso dal suo dolore, lo trasformò in fiume a sua volta, permettendogli così, dal Peloponneso, di percorrere tutto il Mar Ionio per unirsi all'amata fonte Aretusa.

Recatevi alla Fonte, scambiatevi un bacio con la persona amata sotto il chiarore delle stelle, e pensate al sacrificio di Alfeo per potersi unire alla sua Aretusa.

Dopo averlo fatto, il vostro legame sarà ancora più forte. E sarà tutto merito di Siracusa, di Ortigia e della leggenda di Aretusa.

Francesco Ambrosino

Gli Anfiteatri Romani più belli d'Italia
L'Anfiteatro Romano di Siracusa è uno dei simboli della magnificenza e del fascino dell'Impero Romano in Italia. Altri anfiteatri romani tra i più belli presenti nella nostra penisola sono: il Colosseo a Roma, l'Arena di Verona, l'Anfiteatro di Pompei, l'Anfiteatro Campano a Santa Maria Capua Vetere, l'Anfiteatro Romano di Lecce, l'Anfiteatro di Pozzuoli, l'Anfiteatro Romano di Catania e l'Anfiteatro Romano di Lucera.

Articoli correlati

Regina Lucia
Siracusa
Tutta la magia dei sapori siculi nei migliori ristoranti romantici di Siracusa
guarda
Terrazza sul Plemmirio
Siracusa
Recensione dei bed and breakfast di Siracusa più romantici e ricchi di fascino, ideali per una fuga d'amore del week end
guarda
Preferire un soggiorno in un centralissimo ed economico Bed & Breakfast di Siracusa consente sentirsi un vero ‘siracusano’
guarda
Cervo, Liguria
Cervo
Foto di Paolo
Uno scorcio di mare dall’altura di Cervo, uno dei Borghi più belli d'Italia
Acciaroli, immersa nel verde e con un mare fra i più puliti d'Italia
Tra Campania e Basilicata il Cilento, un vero angolo di paradiso in terra
Positano
Positano
Positano: Il mare di fronte a se, la sabbia umida sotto i piedi, il rumore delle onde ed il cielo stellato, perfetta per un weekend all'in..
Atena Lucana
Atena Lucana
Un romantico viaggio nel borgo medievale tra i più antichi d'Italia, ricco di monumenti, chiese e palazzi storici di assoluto interesse.

Cosa visitare nei dintorni di Siracusa Per chi ama viaggiare

Clicca qui per attivare la mappa

Cosa mangiare a Siracusa Per chi è alla ricerca di nuovi sapori

Arancini
Salame tritato e riso, il tutto ricoperto da impanatura per le arancine, da assaggiare in tutte le rosticcerie e nei mercati della Sicilia.
guarda
Frutta candita
La storia narra che questo tipico dolce nasce nel convento della Martorana per sostituire i frutti colti dagli alberi con un impasto di farina di mandorle e zucchero .
guarda
Granita e brioche
E’ la colazione tipica dei siciliani, specie nelle zone costiere in estate. Oltre alla frutta c'è la granita di pistacchio, di cacao, di caffè e di mandorla.
guarda
Sarde a beccafico
Sarde arrotolate intorno ad un composto di pane grattuggiato, uva sultanina, zucchero, sale, pepe ed olio d'oliva, poi cotte al forno.
guarda
Pasta con le sarde
Sarde, pasta e finocchietto. Primo da mangiare da marzo a settembre quando è possibile la pesca di questo pesce.
guarda
Caponata
Melanzane ed altre verdure cucinate in padella e ripassate con pinoli, sedano, cipolle, olive e capperi con l’aggiunta di una salsa agrodolce.
guarda
Cassata alla Siciliana
La cassata siciliana è il must dei dolci siciliani conosciuto in tutto il mondo. Un vero tripudio per tutti i golosi.
guarda
Pasta alla Norma
Gustosa ricetta per condire maccheroni con melanzane fritte, alloro e pomodoro su cui si grattugia pecorino stagionato.
guarda

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK